A TEDxVICENZA BRILLA L’ADAPTIVE STORYTELLING DI DRAWLIGHT

Manuela Caminada Spettacolo Lascia un commentoA-   A=   A+

 

Mick Odelli_sappiamocosaprovi_2

E’ uno degli eventi culturali più attesi sul territorio e non ha smentito le attese. TEDxVicenza Vis–a-vision si lascia alle spalle la sua full immersion di innovazione di sabato 6 maggio svoltasi al Teatro Comunale della “Città del Palladio”.

Al cospetto di una platea qualificata, in questa terza edizione dell’incontro si sono infatti confrontate alcune tra le menti, le idee e le filosofie del nuovo pensiero globale in un work in progress di modelli geniali, rivoluzionari e visionari.
Per l’occasione DrawLight ha presentato la sua nuova grande sfida: l’Adaptive Storytelling.

Nella prima edizione di TEDxVicenza Planting the seeds, Mick Odelli ha piantato un seme. Un’idea. Una visione del futuro da portare nel presente.
In quell’occasione Mick aveva parlato di tre aspetti fondamentali nella creazione di un’esperienza immersiva: primo il coinvolgimento spaziale che immerge lo spettatore nel mondo della storia; secondo quello sensoriale attraverso cui tutti i sensi vengono stimolati e utilizzati per andare a fondo nella narrazione; infine il terzo, il più importante, il coinvolgimento emotivo da cui scaturisce una sensazione, uno stato d’animo, un’emozione.

Questi principi di base relazionati a un tema, a un concetto, a una storia da raccontare, danno vita all’Immersive Storytelling.

Mick Odelli_sappiamocosaprovi_1

 

Ma cos’è in effetti l’Immersive Storytelling?

“Immaginate di avere una storia e di volerla raccontare con un approccio così innovativo e potente da imprimerla per sempre nel cuore e nella mente dei vostri interlocutori”, spiega Mick Odelli, CEO di DrawLight e della sua spin-off Senso. “Una storia che racconta un’azienda e la sua mission, un prodotto e le sue caratteristiche, un brand con i suoi valori e la sua philosophy.”

Questo approccio così innovativo e potente è l’Immersive Storytelling che DrawLight, studio creativo specializzato in media immersivi e installazioni tecnologiche d’avanguardia, sperimenta costantemente nell’ideazione e realizzazione di esperienze ad alto contenuto emozionale.

Oggi, tre anni dopo, quest’idea si è evoluta.

Tramite uno speciale software di riconoscimento facciale, in grado di interpretare differenti espressioni del viso, DrawLight ha creato un’installazione in cui gli spettatori di TEDxVicenza Vis-a-Vision potessero essere i protagonisti.

Messi “vis-a-vis” con immagini e video footage realizzati per stimolare in loro una precisa emozione (es. felicità, rabbia, disgusto…), i TEDexers sono stati “scansionati” da uno speciale software in grado di catturate le loro reazioni e trasformarle in big data, senza intaccare in nessun modo la loro privacy. Dati poi pubblicati nel sito di TEDxVicenza in una pagina interamente dedicata al progetto #sappiamocosaprovi (www.tedxvicenza.com/sappiamocosaprovi) e interpretati da Mick Odelli, a sorpresa per la seconda volta sul palco di TEDxVicenza in qualità di past speaker.
Profilazione dell’utente, analisi comportamentale, interpretazione dei gusti, le applicazioni pratiche dell’Adaptive Storytelling sono molteplici. Il focus principale per DrawLight resta però l’esperienza dello spettatore. Un’esperienza che diventa un dialogo bidirezionale tra pubblico e installazione, che si influenzano e modificano a vicenda grazie all’ausilio della tecnologia.

Installazioni audiovisive che provocano emozioni, leggono la reazione dello spettatore e mutano di conseguenza. Ed ecco l’evoluzione: dall’Immersive Storytelling all’Adaptive Storytelling.

E’ iniziato un nuovo percorso per il team di DrawLight: un progetto innovativo che i partecipanti a TEDxVicenza hanno contribuito a creare.

 

www.drawlight.net

www.tedxvicenza.com

 

Installazione_sappiamocosaprovi

Mick Odelli

 

 

Mick Odelli studia “Comunicazione Visiva” all’University of New England di Sydney dove matura la propria passione per i media digitali, iniziando a ideare un suo progetto professionale.

Nel 2008 fonda la sua prima azienda in Italia, DrawLight di Padova, specializzata nella creazione di installazioni artistiche, emozionali e tecnologiche, ben presto riferimento nel mercato del video mapping e dei media immersivi.

Curioso e in costante aggiornamento, Mick ama autodefinirsi “Innovation Consultant” vista la sua passione sfrenata per ogni tipo di tecnologia che sappia generare emozioni nell’uomo.

Un “manifesto concettuale” che deriva dal know how maturato da DrawLight nei sei anni di collaborazioni con aziende che amano innovare e stupire.

Da “startupper“ a  imprenditore di un laboratorio di tecnologie e soluzioni innovative rivolte al mercato il passo è breve. Prende forma quindi uno spazio di confronto e di trasferimento di esperienze nonché luogo di incontro con esperti, innovatori e sviluppatori di tecnologie.

Nel 2015, a soli 33 anni, fonda Senso e deposita i brevetti rivolti al mondo del retail di Teca e Scrigno, espositori dall’anima tecnologica e di Vedo, strumento che crea e realizza ambientazioni immersive in grado di cambiare completamente l’architettura e l’interior design dello spazio. Oggetti che diventano ben presto icone dell’eccellenza del settore.

Mick Odelli accresce la sua esperienza, competenza assoluta che, con grande entusiasmo, mette sempre a disposizione del territorio veneto, a lui tanto vicino e caro.

Recentemente è stato eletto Vicepresidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Padova di cui Anna Viel è Presidente. Le linee guida del mandato 2016-2019 mettono al primo posto l’educazione e la formazione, affinché le scuole e le università siano più spesso partner nello sviluppo di progetti che portino a risolvere le esigenze del mercato e avvicinino i giovani al mondo del lavoro, colmando in questo modo il gap formativi delle imprese e trovando nuove sinergie.

Business plan, analisi dei rischi di impresa, ispirazione, sogno, rischio, lavoro di squadra: sono i concetti  chiave su cui punta Mick Odelli.

 

Linkedin: www.linkedin.com/in/mickodelli

Facebook: www.facebook.com/Mick.Odelli

Instagram: www.instagram.com/mickodelli

Twitter: https://twitter.com/mickodelli

 

 

 

Drawlight

 

 

Fondato nel 2008 da Mick Odelli e Lorenzo Beccaro, DrawLight è uno studio creativo specializzato in media immersivi e installazioni tecnologiche d’avanguardia, precursore di tendenze nel creare spettacoli ad alto contenuto emozionale e innovative soluzioni di Immersive Storytelling.

Attingendo al know-how maturato nel mondo degli effetti speciali per il cinema DrawLight inizia il suo percorso dalla grafica 3D, con la realizzazione di render fotorealistici (specializzandosi in interior design) e di animazioni video.

Con gli anni si evolve e nel 2010 apre all’arte digitale e realizza la prima proiezione al mondo mappata a 360° su scultura, in collaborazione con l’artista Rabarama.

“Da allora è stata una continua ricerca rivolta all’innovazione – spiega Mick Odelli – proseguita con la programmazione della realtà aumentata e degli ologrammi, fino alla produzione di installazioni a 360° e allo sviluppo della realtà virtuale grazie a un team tecnico e creativo costruito negli anni”.

Dalla Mole Antonelliana alla Venaria Reale di Torino, alle scenografie del Teatro Olimpico di Vicenza per TEDx, al Palazzo Moscova di Milano, DrawLight conquista spazi di prestigio e accresce il suo portfolio clienti arrivando a oltrepassare i confini nazionali e a diventare punto di riferimento nel mercato del video mapping.

All’inizio del 2014 lo Studio produce autonomamente “June Immersive Musical”, il primo musical immersivo al mondo con scenografie dinamiche interamente mappate, spettacolo con il quale debutta in India al Tech Fest di Mumbai di fronte a più di 10.000 spettatori, incuriosendo e raccogliendo i consensi dei media di mezzo mondo.

A questa importante esperienza internazionale fa seguito una nuova fase di ricerca che porta il team di DrawLight a sperimentare un utilizzo innovativo delle tecnologie immersive, volto a creare esperienze di storytelling immersivo.

Video mapping e monumental mapping su grandi edifici, realtà virtuale e mixed reality, ambienti immersivi a 360° e ologrammi diventano potenti strumenti narrativi in cui tecnologia, creatività e marketing non convenzionale si fondono.

Emblema di questa nuova way of thinking è l’installazione realizzata per EXPO Milano: Panorama

(www.panoramaitaly.org) un’esperienza immersiva che racconta, in un video a 360°, le

bellezze uniche del nostro Paese: dalle opere d’arte, al design, alla moda, al settore manifatturiero made in Italy, fino ai meravigliosi paesaggi unici patrimonio dell’UNESCO e dell’umanità.
Lo storytelling immersivo diventa il principale core business di DrawLight.

La creazione di esperienze uniche – attraverso cui scoprire i valori di un brand, la storia di un’azienda e le caratteristiche di un prodotto – portano lo Studio a innovare il tradizionale modo di concepire i corporate events, i meeting aziendali, gli stand fieristici e le installazioni artistiche e a confrontarsi con i settori del food, della moda, della cultura, del turismo e dell’industria.

L’innovazione, il lavoro di squadra, la creatività e il coraggio di essere rivoluzionari sono i valori che rendono DrawLight un polo creativo d’eccellenza.

Credere fortemente nel valore della ricerca e della network spinge DrawLight a stringere importanti partnership – tra cui spiccano quelle con Alisea Recycled & Reused Objects Design, con l’Università IUAV di Venezia e con TEDxVicenza – e a investire nel campo della realtà virtuale presentando in anteprima mondiale al Cityscapes Qatar 2017 un’applicazione in realtà virtuale sviluppata per il settore immobiliare.

 

www.drawlight.net

 

 

 

 

Senso

 

Senso è un’azienda innovativa fondata nel 2015 dalla sinergia tra know-how differenti nell’ambito dei media immersivi, delle nuove tecnologie, del design e della progettazione architettonica.

Un laboratorio di idee nato come progetto spin-off di DrawLight, che mira a creare un trait d’union tra il mondo digitale e quello reale attraverso la mixed reality.

Senso crea e realizza esperienze immersive e interattive customizzabili, prodotti di visualizzazione brevettati e sistemi integrati. Fornendo soluzioni di Immersive Storytelling, Senso aiuta i brand ad attrarre nuovi clienti con l’innovazione e l’engagement, a creare associazioni di marca con stile e a comunicare suscitando emozioni uniche.

Costantemente aggiornata sugli ultimi trend tecnologici, Senso ha ideato e sviluppato all’interno del suo reparto R&D, due brevetti innovativi dedicati a rivoluzionare il mondo del retail e della Shopping Experience.

Teca e Scrigno: espositori dall’anima tecnologica (personalizzabili in forma e finitura) che, tramite un sistema di proiezione nascosto e studiato ad hoc, permettono a qualsiasi prodotto di raccontare la propria storia e di modificare dal vivo con il supporto di una App i propri colori e le proprie caratteristiche e finiture.

Parallelamente Senso propone Vedo, innovativo sistema di proiezioni dinamiche che permette

all’utente di scegliere tra varie atmosfere, lasciandosi cosi avvolgere e trasportare in un’esperienza sensoriale dagli “abissi allo spazio, dal passato al futuro”.

Con Vedo, Teca e Scrigno l’innovazione tecnologica e il design immersivo si fondono nella

creazione di ambientazioni particolari ed esperienze per retail (Immersive Retail) SPA & wellness, musei, hotel, spazi per eventi e ristoranti.

 

www.sensoimmersive.com

www.tecaimmersive.com

Visualizzazioni totali
133
Visualizzazioni odierne
2
Segnalami quando Manuela Caminada pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Manuela Caminada pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  EDOARDO RASPELLI NUOVO "RE SOLE" NEL MILLENARIO CASTELLO DI LUNGHEZZA (ROMA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *