Mauritania, tradizione e innovazione nel Sulcis

Ilaria Fioranti Antichi Sapori, prodotti tipici, Salumi, Spezie Lascia un commentoA-   A=   A+

Mauritania_foto prodotti_articolo Ilaria Fioranti_fatasaggina

Oggi vi parlo di una piccola azienda a conduzione famigliare che lavora gli insaccati nel Sulcis, un territorio a sud della Sardegna: la Mauritania, di Stefano Pinna.

salsicce in lavorazione_Mauritania_articolo Ilaria Fioranti_fata sagginaQuando sono entrara nel laboratorio stavano preparando delle salsicce, quindi ho potuto vedere tutto il processo, dalla macinazione delle carni alla chiusura del budello. A parte la cura dei dettagli e l’attenzione all’igiene, che indubbiamente rassicura molto, nonchè la qualità delle carni, ciò che mi ha maggiormente colpito è stato, mentre mi mostravano le spezie che di volta in volta vengono utilizzate nelle preparazioni, il profumo dato dalla loro qualità. Per ogni loro prodotto, infatti, utilizzano una miscela di spezie specifica, che varia in consistenza e quantità a seconda del tipo di carne e di preparazione. In alcuni casi sarà necessario utilizzare una sorta di polvere finissima, in altri saranno maggiormente riconoscibili le varie droghe impiegate, in quanto il trito sarà meno fine e di più alta qualità. Anche l’aglio è di qualità superiore e viene utilizzato fresco, non essiccato o disidratato. Tutta questa cura nella scelta delle materie prime in generale e delle spezie in particolare rende i loro prodotti assai gustosi e differenti dal solito.

affettati misti_ mauritania_articolo Ilaria Fioranti_fata saggina Uno di essi, in particolare, l’ho trovato molto interessante. Per quanto riescano a produrre una bresaola tradizionale assai gustosa, che vi farà venir voglia di gustarla senza nemmeno condirla, se volete provare qualcosa di totalmente diverso e decisamente gourmant, dovete assaggiare la loro bresaola di pecora. Avete capito bene, si tratta di un prodotto che conosce tutte le normali fasi di preparazione della bresaola tradizionale così come la conosciamo, ma la carne utilizzata è quella dell’ovino più rappresentativo della sardegna. La combinazione di questo tipo di carne, di per sè molto gustosa, e la sapiente scelta di spezie che ne vanno ad esaltare le migliori caratteristiche, rende questa bresaola unica nel suo genere. Gustata semplicemente con dell’olio extra vergine d’oliva, meglio se novello, accompagnata da qualche fetta di civraxiu, il pane tipico della sardegna, realizzato in forno a legna con semola di grano e pasta madre, la bresaola di pecora è una scoperta adatta anche ai palati più esigenti. Non è un caso, del resto, che il prosciutto di pecora prodotto dalla Mauritania abbia ricevuto un grande consenso di pubblico a Dubai, dove è possibile acquistarlo presso quella che è considerata come una delle più grandi formaggerie al mondo sita all’interno della Galleria Lafayette.

bresaola di pecora olio evo e mandorle_ mauritania_articolo Ilaria Fioranti_fata sagginaCome dicevo prima, l’attenzione all’igiene è considerata conditio sine qua non per questa famiglia così attenta alla qualità. Ci sono infatti due differenti frighi per le diverse tipologie di carni in arrivo, la struttura del laboratorio è tale da permettere un percorso delle carni studiato per evitare ogni rischio di contaminazione. La qualità dei prodotti è data anche a partire dalla materia prima, di cui si segue tutta la filiera di produzione, a partire dall’allevatore che viene selezionato in base a standard ben definiti che riguardano la scelta dell’alimentazione degli animali, la gestione degli stessi in condizioni ottimali di salute ed infine viene posta molta attenzione anche al processo di macellazione. I capi scelti per la produzione dei lavorati vengono infatti condotti al macello in modo da evitare quanto più possibile situazioni di stress. Questo comporta, ad esempio, anche la scelta di non far passare troppo tempo dal momento del trasporto degli animali al macello e la loro effettiva macellazione, motivo per cui è lo stesso Stefano ad effettuare il trasporto, avendo provveduto a conseguire l’abilitazione richiesta per tale compito. Tutto è pensato per fare in modo che questa delicata fase avvenga nel modo meno traumatico possibile per gli animali, che avranno per questo motivo una fine meno dolorosa e ciò, oltre all’aspetto prettamente morale di rispetto degli animali stessi, permetterà una miglior resa del prodotto finale, dal momento che la qualità delle carni sarà migliore anche grazie al minor stress subito.

Mauritania_articolo Ilaria Fioranti_fatasagginaLa passione per il proprio lavoro che contraddistingue questa infaticabile famiglia si traduce in qualità dei loro lavorati, collocati in un territorio ancora poco conosciuto, rispetto al resto della sardegna, dal punto di vista enogastronomico e che merita, invece, una maggiore valorizzazione per la qualità dei prodotti che offre.

Visualizzazioni totali
323
Visualizzazioni odierne
1

Sono un soprano, vocal coach, laureata in storia della musica, presidente dell'associazione "All'Opera!" La mia passione per la musica e per le altre culture mi ha spinto a vivere per un periodo a Shanghai, dove ho frequentato un master post lauream in canto tradizionale cinese e con l'occasione ho potuto anche conoscere nuovi cibi e perfezionare alcune tecniche di preparazione.
Sono appassionata di cucina naturale, in particolare ho approfondito la cucina macrobiotica e vegana per adulti e bambini. Amo creare nuovi piatti basati sullo studio delle proprietà degli alimenti e il loro aspetto. Ho una predilezione per il comfort food, il vegan food, per la cucina vegetariana, etnica, italiana e cinese.

Ho iniziato a cucinare dolci da bimba sotto la guida di mia bisnonna, che è stata anche la prima ad insegnarmi a riconoscere e ad usare alcune piante curative e ad incoraggiarmi nella mia passione per il cibo.
Con gli anni ho approfondito sempre più questi argomenti, fino a decidere di creare un sito extra, con annesso un blog.

Mi piace scrivere e il mio blog rapresenta per me la possibilità di esprimermi su più argomenti a me cari. Ad esempio mi piace andare a scovare eccellenze nel territorio in cui vivo, scoprendo storie molto gustose.

Visita il mio sito
Vedi tutti gli articoli

Il tuo nome:

Il tuo indirizzo email:

Il tuo messaggio:

Segnalami quando Ilaria Fioranti pubblica qualcosa di nuovo!
( 3 Followers )
X

Segnalami quando Ilaria Fioranti pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Iginio Massari al gourmet food festival di Torino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *