659F4771-29E9-4BF5-A7B2-223DE8B04B42

mareggiate ed erosione costiera, Maregot a Riomaggiore il 23 novembre

Luca Natale Eventi, Territorio Lascia un commentoA-   A=   A+

Sessione di comunicazione per il progetto MAREGOT e introduzione al documento delle linee Guida per la gestione del rischio a cura del Parco Nazionale delle Cinque Terre .

 

Nel mese di ottobre si è svolto il comitato di pilotaggio del progetto Maregot a Grimaud durante il quale il l Parco delle Cinque Terre ha presentato un aggiornamento riguardo l’avanzamento delle attività di comunicazione, con un focus specifico sui dati riguardanti la diffusione della newsletter di progetto e le informazioni diffuse tramite i canali social sottolineando la positività dei risultati derivanti dalla collaborazione tra i partner attraverso la fornitura di contenuti specifici e la condivisione di notizie ed informazioni.

Il prossimo evento in territorio ligure previsto dal progetto si terrà venerdì 23 novembre presso il castello di Riomaggiore. Parteciperanno, oltre all’assessore della Regione Liguria Giacomo Raul Giampedrone, la dott.ssa Ilaria Fasce, in qualità di capofila del progetto, i sindaci dei comuni del Parco delle Cinque Terre e alcuni rappresentanti dei partner del progetto Maregot.

Nei prossimi giorni verrà realizzata una brochure specialistica sul tema del rischio “mareggiate”, attuale, oggi più che mai. Sarà sviluppata insieme ad altri prodotti di comunicazione in collaborazione con  altri partner e, in particolare, sono in programma incontri con per le scuole a cura del Centro Educazione Ambientale del Parco nazionale delle Cinque Terre.

“Il Parco delle Cinque Terre sta sviluppando in questa fase – dice Patrizio Scarpellini, direttore del Parco Nazionale delle Cinque Terre –  l’impostazione delle Linee Guida per la gestione del rischio che parte dal protocollo già in attuazione al Parco per la prevenzione e la gestione del rischio conseguente alla allerte meteo per rischio idrogeologico. Esiste una procedura specifica – dice Scarpellini –  che viene attivata e che riguarda la regolazione del flusso turistico e l’accesso alla sentieristica ma che inizierà a contemplare anche la condizione meteo-marina.”

E’ intenzione dei partner del progetto  sviluppare un documento di indirizzo per tutti i territori “Maregot”, anche a seguito dell’esperienza del Parco e del Centro Studi Rischi Geologici.

Allo scopo di un confronto costruttivo sull’argomento è prevista una riunione specifica il 22 novembre a Manarola, presso la sede del Parco, al fine di discutere le varie tematiche sollevate, proseguendo il lavoro di definizione della strategia di governance del progetto a cura della Regione Liguria tramite Liguria Ricerche e l’attività relativa alla produzione di un kit di comunicazione rivolto alle scuole che è a carico dell’OEC ma il cui interesse è generale e riguarda l’intero partenariato (in particolare Regione Sardegna).

Visualizzazioni totali
93
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Luca Natale pubblica qualcosa di nuovo!
( 7 Followers )
X

Segnalami quando Luca Natale pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Lomellina: una terra fatta d’acqua. Prima Parte

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *