gwam, svizzera

La Svizzera non è più nella black list, la fine di un incubo

Rometta Notizie Lascia un commentoA-   A=   A+

Paese dalla fiscalità agevolata, nazione in cui domina il segreto bancario, stato noto per non fornire una corretta assistenza in ambito fiscale. Questo, e altro ancora, erano alcuni dei pregiudizi che gravavano sulla Confederazione Elvetica. Oggi come oggi, le cose sono profondamente mutate e, come ricorda www.gwam.ch, la Svizzera non è più nella black list, ossia non è più considerata come un paradiso fiscale.

gwam, svizzeraInfatti, a seguito di tutta una serie di accordi siglati dalla Svizzera, si sono andate ad annullare tutte quelle premesse che avevano fatto sì che sul paese elvetico gravassero minacciose nubi. Quindi, la Svizzera non è più da considerare come un paradiso fiscale. Pertanto, non solo non è più ufficialmente inscritta nella temibile black list, ma è da valutarla come un paese dalla forte economia, come pure collaborativo in tema di scambio di informazioni finanziarie.

Come giustamente mette in rilievo anche gwam.ch, la Svizzera ha, di fatto, cancellato quell’immagine oramai stereotipata di paese riciclatore di soldi di indubbia provenienza. Un aspetto che le permetterà di poter diventare una potenza economica ancora più forte.

Tuttavia, nonostante tutto, i pregiudizi sono duri a morire. Non a caso, ad essere onesti, in maniera strana, per non dire subdola, ancora adesso, quella visione superata da incontrovertibili documenti ufficiali, rimane viva in molte persone.

In conclusione, si rimanda alla lettera del sito www.gwam.ch, per avere la più ampia e documentata testimonianza delle nuove e avvincenti proposte finanziarie che la Svizzera può garantire e assicurare tanto a chi è interessato a fare investimenti quanto a chi vuole salvaguardare il proprio conto corrente.

Visualizzazioni totali
34
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Rometta pubblica qualcosa di nuovo!
( 1 Followers )
X

Segnalami quando Rometta pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  La Svizzera e il falso mito di essere un esclusivo paradiso fiscale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *