Gaslini Alberti: vini ecosostenibili in Piemonte e Toscana

Maddalena Mazzeschi Vino Lascia un commentoA-   A=   A+

Badia di Morrona – Toscana

Podere dei Bricchi Astigiani – Piemonte:

Due aziende dove l’attenzione al rispetto dell’ambiente è di casa una famiglia a garantirlo

farfallafalco

Quello dell’attenzione e del rispetto per l’ambiente è un valore imprescindibile che la famiglia Gaslini Alberti persegue in entrambe le aziende di sua proprietà: Badia di Morrona in comune di Terricciola (Pisa) e Poderi dei Bricchi Astigiani a Isola d’Asti.

Non parole, ma fatti che portano a delle scelte di conduzione agronomica, tanto dei vigneti e degli oliveti quanto dei seminativi, che tendono al massimo rispetto del delicato equilibrio che la natura nel tempo ha costruito in queste due terre bellissime. L’azienda piemontese è in fase di conversione al biologico date le sue dimensioni modeste (20 Ha di vigneto), ma anche a Badia di Morrona (600 ha in totale di cui 110 a vigneto, 40 a oliveto e il resto seminativo e bosco) l’attenzione è al massimo. Si conduce i vigneti con il metodo della “Lotta integrata” con il minimo indispensabile di trattamenti con rame e zolfo e meno ancora trattamenti sistemici. Non vengono mai effettuati trattamenti antibotritici perché si fa la pratica della sfogliatura e non c’è nessun uso di diserbanti. La concimazione è solo organica (letame di vitello e pecora) e la potatura viene fatta con forbici elettriche ricaricate con energia prodotta tramite fotovoltaico aziendale.

Negli oliveti la maggior parte delle annate non viene effettuato nessun trattamento e anche qui la potatura viene effettuata con forbici elettriche ricaricate con energia prodotta tramite fotovoltaico aziendale. Non è da meno l’attenzione per i seminativi dove non è previsto alcun uso di pesticidi e diserbanti. Il prodotto viene utilizzato per l’allevamento di cinghiali e mufloni della riserva di caccia aziendale in modo da non dover utilizzare mangimi artificiali.

A livello di gestione energetica della cantina, del frantoio e degli agriturismi si opera tramite 4 impianti fotovoltaici per la produzione di circa 170 Kw che coprono all’80% il fabbisogno energetico aziendale. Persino l’energia necessaria all’irrigazione dei giardini degli agriturismi è prodotta con i suddetti impianti fotovoltaici e le caldaie i vengono alimentate con combustibile da fonti rinnovabili aziendali e non (per esempio refluo dei noccioli delle olive). In azienda è stato inoltre realizzato un impianto fotovoltaico della capacità di 2 MW finalizzato alla produzione e alla vendita dell’energia.

Ma la campagna non è la sola parte dell’azienda interessata da questa sensibilità perché anche in cantina e nel frantoio troviamo un impianto di fitodepurazione delle acque che possono così essere riutilizzate per l’irrigazione e i lavaggi.  Si mira ad una riduzione al minimo di utilizzo di prodotti chiarificanti e comunque MAI si utilizzano prodotti che possono contenere allergeni (prodotti a base di latte e/o uova). L’uso della solforosa è ridotto al minimo attraverso un lavoro di riduzione dei vini sulle proprie fecce fini in modo da mantenerli protetti naturalmente dall’azione dell’ossigeno.

La famiglia Gaslini Alberti ama queste terre e lo dimostra con la delicatezza ed il rispetto del loro equilibrio.

Visualizzazioni totali
412
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Maddalena Mazzeschi pubblica qualcosa di nuovo!
( 1 Followers )
X

Segnalami quando Maddalena Mazzeschi pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  CANTINE APERTE ULTIMO ROUND

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *