News Coldiretti Cuneo n. 82 del 25 novembre 2016

coldiretticn Agricoltura Lascia un commentoA-   A=   A+

LOCALITA’ COLPITE DAL MALTEMPO : COLDIRETTI  STA MONITORANDO IL TERRITORIO –  Dopo le intense precipitazioni degli ultimi giorni, la situazione rimane particolarmente critica nel Monregalese, con centinaia di ettari allagati dalle esondazioni del Tanaro. Le località più colpite sono in val Tanaro, in Valle Monge e Corsaglia. Si segnalano danni anche nella Valle Pesio e in Val Ellero e Valle Bormida. Il problema è l’approvvigionamento idrico delle aziende zootecniche, in particolare in val Tanaro, nel comune di  Priola, in località Pievetta e a Garessio. Nella zona di Cortemilia, a causa dell’esondazione del Bormida, si segnalano danni ai noccioleti. Nel Saluzzese, i centri più colpiti sono in valle Po, in particolare Barge, Bagnolo e Revello. Coldiretti sta monitorando il territorio per comprendere l’esatta dimensione dei danni e procedere alle richieste di calamità conseguenti.

PSR: OPERAZIONE 4.1.2  – INVESTIMENTI AZIENDALI PER GIOVANI AGRICOLTORI. LA REGIONE RIDUCE LE PERCENTUALI MASSIME DI CONTRIBUTO PER FINANZIARE UN MAGGIOR NUMERO DI AZIENDE – In relazione all’operazione 4.1.2 del PSR 2014-2020 (investimenti aziendali per giovani agricoltori) la Regione Piemonte ha disposto una riduzione  delle percentuali massime di contributo a fondo perduto sul costo dell’investimento ammissibile, spettanti ai soggetti beneficiari;  tale riduzione è pari a 10 punti percentuali per cui la percentuale di contributo passa dal 70% al 60%  nelle aree di montagna e dal 60% al 50% in quelle di pianura e collina. La riduzione è stata effettuata per permettere ad un maggior numero di aziende di usufruire dei contributi, in virtù di tale riduzione  possono essere finanziate tutte le aziende di montagna ed una parte di quelle di pianura e collina che raggiungono i 22 punti nella graduatoria regionale dell’operazione 4.1.2;  senza tale riduzione le domande finanziabili erano solo quelle che raggiungevano i 24 punti per la zona montana ed i 23 punti per la zona di pianura e collina.

PSR: APERTO IL BANDO OPERAZIONE 3.1.1 DEL PSR – PARTECIPAZIONE A REGIMI DI QUALITA’ – A decorrere dallo scorso 15/11/2016 e fino al 29/12/2016 è possibile procedere con la presentazione delle domande di sostegno ai sensi dell’operazione 3.1.1 del PSR 2014-20202 (Partecipazione a regimi di qualità); tale operazione fornisce un sostegno pari al 100% dei costi sostenuti dalle aziende per l’adesione ad un sistema di controllo e certificazione delle produzioni. Sono ammissibili solo le aziende che per la prima volta aderiscono  ad un sistema di controllo riconosciuto; le principali certificazioni riconosciute ai fini dell’ottenimento del contributo sono : doc, docg, igp, dop, produzione biologica, sistema di qualità nazionale di produzione integrata (SQNPI), sistemi ISO,  global gap.

PSR OPERAZIONE 10.1.6 “ DIFESA DEL BESTIAME” : RICHIESTA DALLA REGIONE LA VALUTAZIONE DEI CANI DA GUARDIANIA – In relazione all’operazione 10.1.6 del PSR 2014-2020 “Difesa del bestiame dalla predazione di canidi sui pascoli montani e collinari” la Regione, al fine di valutare l’effettiva appartenenza dei cani alle razze richieste dal bando, chiede agli allevatori interessati di produrre  il pedigree dei cani  o in mancanza di questo, il certificato di tipicità; per ottenere quest’ultimo, la Regione ha istituito un’apposita commissione valutatrice che procederà a valutare la tipicità dei cani da guardiania nelle seguenti date, sedi ed orari: 06/12/2016  a Cuneo in via Valle Maira 55 dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.00; 09/12/2016 a Ceva  in Piazza Vittorio Veneto (peso pubblico) dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.00; 16/12/2016 a Saluzzo Via  Revello 23 (casa Fornace)  dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.00. Per partecipare alla valutazione gli interessati dovranno prenotarsi esclusivamente via e-Mail al seguente indirizzo: commissionecanipsr@gmail.com indicando  giorno, sede,  orari prescelti e numero di cani da sottoporre a valutazione. Il costo della valutazione è di 100€/cane, se effettuato nelle sedi indicate, o 200€/cane se effettuato a domicilio.

DALLA REGIONE NUOVE NORME IN MATERIA DI MANUTENZIONE DEL TERRITORIO – La Regione ha introdotto nuove norme volte a uniformare i contenuti dei regolamenti comunali di polizia rurale. Entro Febbraio 2017, la Giunta Regionale adotterà un “regolamento tipo” che definirà i contenuti minimi che dovrà possedere il Regolamento comunale di polizia rurale. Una volta approvato il “regolamento tipo” dalla Regione, i Comuni avranno 180 giorni di tempo per conformare i propri regolamenti di polizia rurale in materia di manutenzione del territorio a quanto prescritto.

OBBLIGO DI RIPORTARE I VALORI NUTRIZIONALI IN ETICHETTA – Con l’entrata in vigore del Regolamento 1169/2011 sull’etichettatura degli alimenti, a partire dal 13 dicembre 2016, tutti i prodotti preconfezionati devono contenere i valori nutrizionali. Fanno eccezione i prodotti sfusi, i prodotti non trasformati che comprendono un solo ingrediente, i prodotti trasformati che sono stati sottoposti unicamente a maturazione e che comprendono un solo ingrediente, le acque, le piante aromatiche, le spezie, il sale, il caffè, le infusioni a base di erbe e frutta, il tè, gli aceti, gli aromi, gli alimenti confezionati in imballaggi la cui superficie maggiore misura meno di 25 cm2 e infine gli alimenti confezionati in maniera artigianale, forniti direttamente dal produttore di piccole quantità al consumatore finale o a strutture locali di vendita al dettaglio che forniscono direttamente il consumatore finale. In particolare, per quanto concerne l’ultimo punto, è stata pubblicata dal Ministero della Sanità e dal Ministero dello Sviluppo Economico la Circolare n. 0361078 del 16/11/2016 che definisce quali sono i requisiti delle aziende per essere esonerate dall’obbligo dell’etichetta nutrizionale. Le aziende che soddisfano i tre requisiti seguenti non dovranno riportare i valori nutrizionali in etichetta: avere un numero di dipendenti non superiore a 10 unità e un fatturato inferiore ai 2 milioni di €; effettuare la vendita dei propri prodotti direttamente al consumatore finale o alle strutture locali di vendita al dettaglio che forniscono direttamente il consumatore finale; vendere nella Provincia dove ha sede l’azienda e nelle province confinanti.  L’esclusione dall’obbligo di inserire i valori nutrizionali in etichetta da parte delle piccole aziende agricole che vendono direttamente al consumatore finale, in ambito locale, è volto a tutelare i piccoli produttori.

CONIGLI: QUOTAZIONI STABILI – Lo scorso 18 novembre la CUN – Commissione Unica Nazionale dei conigli vivi da carne da allevamento nazionale di Verona, per la settimana dal 21 al 25 novembre, ha concordato il prezzo di 2,31 €/kg per il coniglio pesante (oltre 2,5 kg), identica a 15 giorni fa dopo che nella seduta predente non si era raggiunta l’intesa. Mentre la Commissione prezzi conigli di Cuneo, operante nell’ambito della Borsa merci ha rilevato a 2,38 €/kg il coniglio medio (prezzo minimo 2,35 – massimo 2,45 €/kg), invariato rispetto all’ultima quotazione di una settimana fa.

CUN SUINI DA MACELLO DI MANTOVA: AUMENTANO I PREZZI – Nella giornata di ieri la CUN, per la settimana dal 28 novembre al 2 dicembre 2016, ha rilevato la quotazione di 1,595 euro/kg per la categoria suino pesante 160/176 kg del circuito tutelato, in aumento di 0,031 euro/kg rispetto alla scorsa settimana (1,564). Alla quotazione di 1,595 €/Kg corrisponde il prezzo a peso morto di 1,945 €/Kg, determinato dalla divisione dell’attuale prezzo del suino vivo con l’indice di conversione sperimentale pari a 0,82. Nella ultime 2 settimane, le quotazioni hanno recuperato 3,2 centesimi.

Visualizzazioni totali
233
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando coldiretticn pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando coldiretticn pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  COLDIRETTI CUNEO CON IL CONSORZIO SOCIO ASSISTENZIALE DI ALBA PER L’AIUTO DOMICILIARE ALLE PERSONE IN DIFFICOLTA’

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *