Double Malt, una nuova di forma di comunicazione fondata sul network e sul customer care

Francesca Caetani Eventi Lascia un commentoA-   A=   A+

 

L’innovativa agenzia di comunicazione Double Malt – Communication & Consulting ha aperto le porte della sua sede di Via Friuli 34, a Milano, per fare gli auguri di Natale e per presentare la sua nuova piattaforma, www.doublemalteventimilano.it.

Grazie a questo “imponente” database, l’utente, alla ricerca dello spazio perfetto per il suo evento meneghino, potrà selezionare in piena autonomia, tramite una ricerca avanzata, le location a lui più congeniali e chiedere quindi preventivi ad hoc per locali di cui avrà già potuto ammirare immagini e visionare le planimetrie.

Età media 28 anni, tutte donne e un Davide (Web Designer e survivor), il team si compone di 6 persone, guidate da Serena Biella e Chiara Giudici, fondatrici e socie operative. Il quartier generale di Double Malt è già di per sé curioso. Infatti, i ragazzi si sono messi letteralmente “in vetrina”, perché nel lavoro vogliono metterci la faccia ed essere sempre in prima linea, al fianco dei loro clienti.

Da quasi due anni, questa agenzia di comunicazione integrata, propone e garantisce una molteplicità di servizi di altissima qualità. Il suo “menù” copre l’intero arco delle attività legate al mercato della comunicazione: siti Internet innovativi, APP di ultima generazione, creazione o restyling dell’immagine coordinata, branding, attività di ufficio stampa nazionale e internazionale, organizzazione di shooting fotografici professionali, senza dimenticare il management delle dinamiche Social.

Questo appuntamento natalizio è stato reso possibile dall’incredibile network che le ragazze hanno creato attorno a sé e all’agenzia. Infatti, il Christmas open day di Double Malt sarà davvero un evento imperdibile: open bar, musica, presentazioni e tanto colore. Tutto questo grazie a partner e clienti soddisfatti, orgogliosi di prendervi parte attiva. L’open bar che ha accolto gli ospiti con gustosi Spritz e soft drink è stato proposto da Barman Milano, società specializzata in bar catering per eventi, con servizio personalizzato nella scelta dei menù e nella sua tipologia. Soul Kitchen, nota azienda che si occupa di confezionamento e trasporto di piatti freschi “ready-to-use” dedicati al canale professionale HORECA (hotel-restaurant-catering) e grande partner di Double Malt, ha presentato tutto il suo catalogo di piatti ricercati e proposte “ecosostenibili”. Le birre Leffe, tra i prodotti in mescita, hanno accompagnato ogni degustazione della giornata. Il nuovo negozio milanese di utensili per il bakery, Betty Cake, ha reso più dolce e colorata tutta la giornata con le sue caramelle e i suoi palloncini.

Infine, la giornata è stata resa ad “alto tasso tecnologico” dalla partecipazione di Social Kitchen, una piattaforma web completamente gratuita e incredibilmente interattiva, tramite la quale si partecipa settimanalmente a una diretta streaming di cucina. I ragazzi di Social Kitchen hanno allestito i monitor per il live Tweeting ed è stato possibile prendere parte all’evento anche da casa, grazie allo streaming online. Che dire? Siamo certamente di fronte ad una nuova forma di comunicazione, dove i rapporti interpersonali sono protagonisti e Double Malt l’ha forse trasformata nella formula vincente.

 

Serena Biella e Chiara Giudici Via libera ai cocktail un'ottima birra Leffe Team Susanna, Davide e Francesca social kitchen ha regalato all'evento la tecnologia per essere in diretta sui social network serena biella selfie parte del team Leffe Leffe, brand amico di Double Malt, ha donato le sue Royal e Season Editions l'evento il team double malt Double Malt Betty Cake, uno dei partner della serata Barman Milano ha offerto l'open bar di Spritz e spumante

Visualizzazioni totali
415
Visualizzazioni odierne
3
Segnalami quando Francesca Caetani pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Francesca Caetani pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Abbassare l'età pensionabile non è nell'interesse del paese(?)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *