image

L’impronta sostenibile della Toscana

Luca Natale Eventi, Territorio Lascia un commentoA-   A=   A+

La Francigena e i Cammini
Nell’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile, un progetto che vuol promuovere il settore del travel partendo dai concetti di etica, responsabilità e attenzione all’ambiente. Gli stessi valori sono anche i pilastri di alcuni itinerari e percorsi che, da sempre, la Toscana lancia un’importante iniziativa di valorizzazione del territorio. In un evento organizzato a San Miniato Pisa dalla Regione Toscana, da Toscana Promozione Turistica e dal Comune di Sam Miniato si puntano i riflettori sullo sviluppo della Francigena come prodotto turistico sostenibile e l’importanza degli itinerari culturali e religiosi come risorse e opportunità per un ulteriore sviluppo del territorio.

In questo contesto il Presidente della Regione e dell’Assessore al Turismo firmano un patto di collaborazione tra le 4 aggregazioni dei 39 Comuni che proprio in questi giorni è nell’ordine del giorno di vari Consigli comunali dei comuni interessati. Il patto pone come prioritaria la gestione integrata della manutenzione della via, della sua promozione e dei servizi. Un primo passo importante, anche se limitato alla sola Via Francigena, verso la tanto agognata richiesta da parte degli Operatori turistici e i professionisti del settore per la creazione di una “destinazione turistica Lunigiana” e quindi progettazione turistica, promozione ed economie gestite in maniera comprensoriale.

Anche per questo è significativa la presenza, all’interno del Programma ufficiale, dell’intervento di Simona Polli, Presidente di Sigeric – Servizi per il Turismo e socia di Farfalle in Cammino, che tratterà ‘Le realtà economiche intorno alla Francigena: opportunità del territorio’. “Un grande onore – spiega la Polli – essere scelti tra le Best Practice in una Regione come la Toscana dove gli esempi virtuosi in questo settore non mancano. Essere chiamati a raccontare il proprio lavoro e le proprie proposte turistiche lungo la Via Francigena e non solo è riprova di quanto affermato da Alberto Peruzzini, Presidente di Toscana Promozione, pochi mesi fa a Terrarossa sul fatto che solo ora la Lunigiana sia riuscita a colmare il “gap” con altri territori ed abbia, finalmente, quei servizi turistici che la nobilitano a “destinazione turistica”. Ora spetta ai Sindaci muoversi tutti nella stessa direzione. Siamo fiduciosi”.

Durante il convegno sarà anche presentato il progetto “Google-Trekker Francigena Toscana” a cui Farfalle in Cammino ha collaborato trasportando lungo la Via Francigena di Lunigiana, dal Passo della Cisa sino oltre Aulla, il “Trekker”, lo zainone con antenna gps e telecamere per tracciare e fotografare il territorio, esattamente come le automobili di Google Street View. Tra poco tempo sarà possibile per chiunque visionare la Via Francigena Toscana e Lunigianese dal proprio PC o Smartphone.

Programma completo dell’iniziativa: http://www.toscanapromozione.it/magazine/francigena-cammini-limpronta-sostenibile-della-toscana/

Visualizzazioni totali
309
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Luca Natale pubblica qualcosa di nuovo!
( 8 Followers )
X

Segnalami quando Luca Natale pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  1° dicembre 2018 giornata mondiale dell’HIV

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *