DOMENICA 2 APRILE ALLE 11 SU CANALE 5 “LE STORIE DI MELAVERDE”

Edoardo Raspelli II Allevamento, Formaggio, Montagne, Televisione Lascia un commentoA-   A=   A+

IL PARCO “NATURA VIVA A BUSSOLENGO” (VERONA) E IL GRANO BIOLOGICO DELLA FAMIGLIA GIROLOMONI AD ISOLA DEL PIANO (PESARO URBINO).
Hidding: Viaggio nella Biodevirsità

Secondo alcuni studi, entro il 2050 si estingueranno 1 milione di specie animali. Praticamente una estinzione di massa. E dietro a questo dato terribile c’è un unico responsabile..e purtroppo siamo noi: gli uomini. Questa mattina Le Storie di Melaverde ci porteranno al Parco “Natura Viva” di Bussolengo, in provincia di Verona. Da moltissimi anni, il biologo Cesare Avesani Zaborra, con i suoi collaboratori, lavora a progetti molto importanti e seri di conservazione della biodiversità. E ciò vuol dire molte cose. Vuol dire, ad esempio, accogliere qui specie in pericolo, studiarle a fondo, cercare, quando è possibile, di farle riprodurre, per poi sviluppare piani di reinserimento di questi animali nei loro habitat naturali, in collaborazione con organizzazioni scientifiche e naturalistiche di tutto il mondo. Oppure andare lì, negli habitat naturali di questi animali con altri progetti di cui parleremo. Vedremo quindi tanti animali provenienti da tutte le parti del mondo. Entreremo anche nella loro “intimità”, attraverso telecamere nascoste nelle tane e nei luoghi più privati di tanti animali. Immagini uniche e suggestive che ci mostreranno ciò che non conosciamo della vita e delle abitudini di animali selvatici spesso molto rari.

Raspelli: Tradizione e Rivoluzione

Per Le Storie di Melaverde, tra storia, curiosità ed emozioni questa domenica ritorneremo nelle Marche, in una azienda che da quarant’anni si occupa di biologico, coltivando cereali per trasformarli poi in pasta biologica. Una azienda tutta bio, dove si allevano anche vacche dell’antica razza Marchigiana in purezza e dove si possono ritrovare ancora gli antichi sapori tradizionali del territorio. E’ la storia di un uomo che all’inizio degli anni ’70, Gino Girolomoni, decise di rimanere sul suo territorio mentre tutti andavano nelle città a cercare benessere con il lavoro nelle fabbriche. Su una collina abbandonata, vivendo con moglie e un figlio appena nato in un monastero abbandonato , senza acqua e senza luce, Gino decide che da lì sarebbe partita la sua grande sfida: quella di dimostrare che si può fare una agricoltura sostenibile e naturale senza l’uso della chimica. Oggi i suoi tre figli continuano il lavoro del padre, grazie anche al quale oggi il settore dei cereali biologici marchigiani rappresenta una realtà leader in Italia.

ALLE 11.50 UNA NUOVA PUNTATA DI MELAVERDE: AD EDOLO (BRESCIA) ALLEVAMENTI DI MONTAGNA E MONTECHIARUGOLO (PARMA) PER IL PARMIGIANO REGGIANO
RASPELLI parmigiano reggiano
Hidding: Respiro di Montagna

Questa settimana insieme ad Ellen Hidding raggiungeremo Edolo in Valle Camonica provincia di Brescia, un territorio che da secoli accoglie intere famiglie contadine di “eroi” che negli anni hanno lavorato questi terreni difficili, vivendo grazie ai frutti del loro duro lavoro. Ne sa qualcosa Andrea Ramus che ha scelto di mantenere l’allevamento storico di famiglia producendo ancora oggi formaggio al fuoco di legna continuando una tradizione secolare. Negli anni il duro lavoro di questi eroi di montagna ha fatto sì che l’intera valle si arricchisse di prodotti tipici unici, oggi non solo presenti nei ristoranti e negli agriturismo della zona, ma anche in tutte le mense comunali, grazie ad un progetto lanciato dal sindaco di Edolo che in questo modo ha rilanciato l’economia locale garantendo pasti ancora più genuini. Ma vivere il territorio di Edolo significa anche passeggiate, piste ciclabili, attività sportive ed eventi; tutto questo tra boschi d’alta quota che necessitano di mantenimento ed interventi di salvaguardia che scopriremo insieme al consorzio forestale alta Valle Camonica.

Raspelli: Tra Sacro e Profano

Questa settimana Melaverde fa tappa nel comune di Montechiarugolo in provincia di Parma, nella collina compresa tra i fiumi Parma ed Enza, considerata la culla del formaggio conosciuto in tutto il mondo simbolo del Made in Italy, il Parmigiano Reggiano. Questo formaggio deve la sua qualità ad una serie di fattori: il latte prodotto nella zona, la lavorazione pressochè immutata nei secoli, la stagionatura naturale e il rigido disciplinare di produzione.
Tutti aspetti legati alla terra d’origine che passeremo in rassegna insieme alla famiglia Caramaschi ,titolare del Caseificio San Bernardino, che ci accompagnerà in un affascinante viaggio tra sacro e profano, alla scoperta di un Parmigiano di collina dalle caratteristiche molto particolari, saporito ma mai troppo piccante anche a lunghe stagionature. Il Parmigiano Reggiano ,che rappresenta oggi un grande business, è soprattutto tradizione e cultura.

Foto di Elena Tiraboschi

Visualizzazioni totali
2004
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Edoardo Raspelli II pubblica qualcosa di nuovo!
( 8 Followers )
X

Segnalami quando Edoardo Raspelli II pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  DOMENICA 20 GENNAIO SU CANALE 5 UN SALTO NELLA PREISTORIA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *