la morte silenziosa di un comparto

inzaina daria Agricoltura, Animali 1 CommentoA-   A=   A+

Ultimamente mi soffermo sempre piu’ spesso a pensare se dietro la situazione attuale che stiamo vivendo esiste un vero e proprio programma che ha come finalità la distruzione di un comparto, di un territorio, di un’identità; siamo in gallura, terra Sarda conosciuta piu’ per le sue coste che per i suoi allevamenti , ma qui esistono ( è bene ricordarlo) aziende zootecniche che negli anni hanno investito in genetica animale sino a conquistare il titolo di “terra del bovino da carne”; da qui partono per lo piu’ per i centri d’ingrasso del centro nord Italia, vitelli che sono ricercati per la genuinità delle carni poichè allevati allo stato brado o semi brado; da 17 anni gli allevatori galluresi stanno pero’ lottando una lotta impari contro le istituzioni che , causa un insetto che fà ammalare e porta alla morte gli ovini, impongono restrizioni per la circolazione dei bovini e quindi il blocco della commercializzazione; 17 anni che non si è trovata alcuna soluzione al problema se non quella della vaccinazione; tutto sarebbe risolto se non fosse che questi benedetti vaccini, sino al 2016 forniti dalla asl tramite il ministero, non sempre sono disponibili e come se non bastasse la situazione in cui le aziende versano per la siccità quest’anno la bella trovata : i vaccini devono essere acquistati dall’allevatore e somministrati da un veterinario A PAGAMENTO; anche questa si puo’ aggirare se non fosse che non si capisce CHI puo’ ordinare i vaccini; non si acquistano nelle farmacie animali….non si possono acquistare direttamente dall’allevatore…..la asl non se nè occupa piu’…..e noi ? noi che abbiamo i capi da vendere a ristallo? non è possibile che in un paese civile dopo 17 anni di blocco della commercializzazione si debba ancora subire una sorta di “arresto ai domiciliari” dei nostri vitelli; non è possibile che in una situazione di “calamità naturale” riconosciuta dal ministero non si possa programmare la vendita perchè i vaccini non ci sono; che si faccia qualcosa , subito, adesso….

 

Visualizzazioni totali
713
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando inzaina daria pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando inzaina daria pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Pensieri sardi tra pascoli e pecorino.

Commenti 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *