diventare avvocato

Come diventare legale professionista: tutti i passaggi

WalterW Società Lascia un commentoA-   A=   A+

Il tuo sogno è quello di diventare avvocato ma non sai ancora se questa strada è davvero fattibile per te? Sicuramente questa professione non è affatto semplice: richiede studio, costanza e grande forza di volontà. Tuttavia non è nemmeno impossibile riuscire a realizzare il proprio sogno. A prescindere che si voglia aprire uno studio legale online o fisico, la cosa più importante è senza dubbio aver chiaro quali sono tutti i passaggi per diventare un legale professionista.

Laurea in Giurisprudenza

Come di certo saprai, per diventare avvocato è necessario che tu prenda una laurea in Giurisprudenza. È di tipo quinquiennale, cioè necessita di ben 5 anni di studio. In alcune sedi universitarie, l’accesso richiede un test d’ingresso mentre in altre è totalmente libero. Le materie di studio ruotano tutte attorno al diritto ma possono essere presenti anche esami di inglese, informatica o comunque umanistici.

Pratica forense

Conseguita la laurea, per diventare avvocato è necessario fare praticantato in uno studio legale, di proprietà di un avvocato laureato da almeno 5 anni. Il praticantato dura 18 mesi e durante questo periodo di tempo, l’aspirante avvocato deve partecipare ad almeno 20 udienze, annotando la propria presenza su un verbale di entrata e di uscita. Si può decidere anche di fare parte del praticantato all’estero, se si vuole lavorare fuori dall’Italia. Ma ci si può recare anche presso l’Avvocatura dello Stato e fare un tirocinio di 12 mesi e non di più.

Esame di stato

Dopo aver fatto il praticantato, è necessario fare l’esame di stato che dia l’abilitazione alla professione. L’esame è suddiviso in tre prove scritte e una orale. Quelle scritte consistono in una redazione di pareri legali su determinate questioni regolate dal Codice Civile, Penale o atti amministrativi mentre l’orale prevede un colloquio di un’ora davanti a giudici, altri legali e professori universitari che verte sulle 5 materie scelte dal giovane in questione. È bene sottolineare che l’esame di stato richiede una preparazione davvero ottimale: pare, infatti, che di tutti gli aspiranti avvocati che ci provano, almeno il 60% di questi non riesce a superare le prove.

Iscrizione ad Albo e Giuramento

Dopo aver superato l’esame di stato, arriva il momento di iscriversi all’Albo degli Avvocati che certifica l’abilitazione alla professione. Dopo viene effettuato formalmente un giuramento.

Visualizzazioni totali
178
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando WalterW pubblica qualcosa di nuovo!
( 1 Followers )
X

Segnalami quando WalterW pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Eureka! Discutere di scienza. Gli Orti Botanici della Lombardia dialogano su «Scienza & Societa’»

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *