Frontone_il Castello

AI PIEDI DEL CASTELLO, TRA CRESCIA E SPIGNOLO

Silvia Cotechini Cooking Show, Feste, Fiere, Sagre Lascia un commentoA-   A=   A+

Il 26 e 27 maggio, a Frontone, il Grand Tour delle Marche celebra lo spettacolo della primavera con invitanti sorprese gastronomiche

AI PIEDI DEL CASTELLO, TRA CRESCIA E SPIGNOLO

Frontone_il CastelloIl Grand Tour delle Marche questa settimana fa tappa nella piccola “Svizzera marchigiana”, dove si svela uno degli spettacoli più coinvolgenti del fantasmagorico risveglio primaverile.  A Frontone, suggestivo centro turistico dell’entroterra pesarese ubicato alle pendici del massiccio del Catria, il 26 e 27 maggio va in scena “Sapori e profumi di Primavera”.

Una fioritura mozzafiato riveste i prati che circondano il paese, dominato da una possente rocca a forma di nave con una maestosa prua. In questo magico scenario vengono celebrati i gioielli gastronomici del Monte Catria, avvolti da un “contenitore” d’eccezione: la rinomata Crescia di Frontone!

Nei prati e ai margini dei boschi circostanti spunta lo spignolo, un fungo dotato di caratteristiche uniche, che si consuma preferibilmente crudo. Profumi inebrianti ed un gusto deciso annunciano questo prezioso dono della natura.

A Frontone, gli amanti dei sapori inediti avranno la possibilità di assaggiare lo spignolo in tutte le sue gustose varianti e di abbinarlo all’appetitosa crescia, ma anche a tante delizie del territorio, visto che la duttilità è una sua peculiare caratteristica che gli consente di prestarsi egregiamente ad abbinamenti e farciture con altri prodotti locali.

Un cooking-talk show, dedicato proprio alla crescia, guiderà foodtrotter e gourmet alla scoperta di questa stuzzicante sfoglia che si cuoce adagiandola sui carboni ardenti. Negli Sapori e profumi di primavera 2017stand allestiti lungo le vie del paese, spazio all’assaggio di questa autentica golosità della tradizione, imbottita con cibi dai sapori ormai quasi del tutto dimenticati ovunque, tranne che quassù! Erbe spontanee, succulente frittate ed altre pietanze nelle quali il “cibo di raccolta” diviene l’ingrediente essenziale, spesso con proprietà nutritive e salutari inaspettate.

Tutta da gustare anche la “Mostra mercato delle tipicità del Catria”, con birre artigianali di montagna, pregiati tartufi, vino di visciola ed altre prelibatezze introvabili nei consueti canali distributivi.

Questo pittoresco territorio dispone di numerose strutture ricettive pronte ad accogliere il turista: agriturismi ed hotel, ma anche un camping ed un rifugio sul Monte Catria, base ideale di partenza attraverso una fitta rete di sentieri escursionistici ed itinerari in mountain bike. Nella piattaforma del Grand Tour delle Marche (www.tipicitaexperience.it) ci sono tutti gli “ingredienti” per costruirsi una personale ed irripetibile esperienza di viaggio.

Visualizzazioni totali
185
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Silvia Cotechini pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Silvia Cotechini pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  A Castelfidardo il Premio Internazionale della Fisarmonica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *