BalconePremio HD Orecchini Oro Polentera Agri

4° FESTIVAL DELLA CULTURA DELLA POLENTA – STORO (TRENTO) 30 SETTEMBRE

giampietro comolli Eventi, Festival, gara gastronomica, Piatti della Tradizione Lascia un commentoA-   A=   A+

Storo, borgo prealpino fondato dal popolo Retico, posto fra le Dolomiti Trentine, il fiume Chiese, il lago di Ledro verso Madonna di Campiglio, ospita la 4^ edizione del festival della polenta. Giornata di assaggi con carnet di tikets, aperto al pubblico, dedicato all’oro giallo di Storo attraverso le stradine del borgo antico della valle del Chiese. La farina di granoturco di Storo è eccezionale per polenta e gallette. Storo sempre più “distretto” della farina di granoturco, ma soprattutto sempre più bandiera di una cultura dell’alimentazione tradizionale, piatti tipici, storia e cultura di un territorio all’insegna di un unico brand: la pannocchia di granoturco che a Storo si chiama Grano Nostrano. L’edizione 2018 punta sul binomio granoturco e castagne. A giudicare “ le migliori polentate del 2018” sarà una giuria di esperti, nutrizionisti e appassionati di storia e cultura culinaria. Presente il grande paiolo di Roncone che sforna mille fette. Storo è la capitale della polenta italiana, un piatto povero che si arricchisce di ingredienti e novità, grazie all’impegno dei Polenter della proloco, del Comune, del consorzio turistico Bim Chiese e della Coop Agri90. Il Festival di Storo è il primo grande evento dedicato alla polenta, con grandi cuochi che si cimentano in antiche ricette, tanti banchi di assaggio e bancarelle. Domenica la giuria designerà la “polenta dell’anno” fra le tante sfide all’ultima trisa. L’ospitalità giornaliera si aggira su 2000 presenze. Prenotazioni: www.visitchiese.it

Visualizzazioni totali
314
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando giampietro comolli pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando giampietro comolli pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  La Sfogliacampanella per Pasqua diventa un dolce 3 in 1: pastiera e babà sono racchiusi in una sfogliatella

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *