gnocchi

A Bricco di Cherasco la Sagra dello gnocco

Marisa Quaglia Cucina tipica, Eventi, Sagre Lascia un commentoA-   A=   A+

Tutto pronto per la festa patronale a Bricco di Cherasco (Cuneo). Da giovedì 23 a  lunedì 27 agosto tanti appuntamenti tra buona tavola, musica e divertimento per tutti. Si inizia giovedì 23 alle 21 con l’immancabile gara a Scala 40. Alle 21 serata di ballo latino con il gruppo Manos Arriba. La festa prosegue venerdì 24 agosto: alle 21 torna la Scala 40. Alle 20,30 tutti a tavola per la grigliata di carne, gran divertimento con “Ti va un mojito?”, con i Tuttafuffa. Da sabato 25 torna la Sagra dello Gnocco. Alle 20,30 in tavola arrivano gli gnocchi fatti a mano con le patate di Mombarcaro. Per assicurarsi il posto a tavola è raccomandata la prenotazione al 331 9898238. Durante la serata si potranno anche acquistare le patate di Mombarcaro. La serata è rallegrata da Bruno Mauro e la band. Ricca la domenica di festa: si inizia al mattino, alle 9, con il raduno dei trattori, poi la messa e la benedizione dei mezzi. Alle 12,30 braciolata su prenotazione. Il pomeriggio è dedicato al divertimento per grandi e piccini. Alle 20,30 si torna a tavola con la Sagra dello Gnocco che incontra la patata di Entraque. Anche in questa occasione gli gnocchi sono rigorosamente fatti a mano. Per prenotazioni: 331 9898238. Durante la serata sarà anche possibile acquistare le patate di Entracque. Alle 21,30 si balla con l’orchestra Sonia de Castelli. Ultimo giorno di Sagra lunedì 27 agosto: protagonisti saranno gli gnocchi con patate di Mombarcaro e Entracque. Prenotazioni; 331 9898238. Si balla con Donatella e Italian Melody. Durante tutta la manifestazione sarà possibile tentare la fortuna con la grande scatolata. Inoltre è in funzione il colorato e divertente Luna Park per grandi e piccoli. Spiega il presidente della Pro Loco, Enrico Casavecchia: “”Dopo il gradito connubio sperimentato gli scorsi anni con le patate di Entracque, la sagra dello Gnocco di Bricco quest’anno amplia l’esperienza degustativa alla Patata dell’Alta Valle Belbo e per gustarli al meglio, gli gnocchi sono rigorosamente fatti a mano, come vuole la tradizione. Due patate d’eccellenza quindi: quella di Mombarcaro, area caratterizzata da terre sabbiose e soffici a circa 900 metri di altitudine, con un sapore particolare, unico. Per la nostra Sagra un sapore tutto da scoprire. Già conosciuto invece l’altro ospite, Entracque, che porta le “cujette”, ovvero i gnocchi di patate preparati a mano e condite con i tradizionali sughi di ragù di salsiccia e l’Ariund delle Alpi, un formaggio prodotto da un caseificio locale. Saranno quindi serate ricche di eccellenze e con tanto divertimento per tutti”.

Visualizzazioni totali
866
Visualizzazioni odierne
2

Da trent'anni collaboro con varie testate giornalistiche. Dopo aver trattato per anni fatti di cronaca, da qualche tempo mi occupo anche di turismo, enogastronomia e promozione del territorio di Langhe, Roero e Monferrato. Essendo un'appassionata di storia, nel 2005 ho dato alle stampe il mio primo libro, "Il fine delle donne è diverso"

Vedi tutti gli articoli
Segnalami quando Marisa Quaglia pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Marisa Quaglia pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Marzo di formazione nel Parco

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *