I Mestieri nel Borgo di Ponticello

Maddalena Baldini Eventi, Feste, prodotti tipici, Tradizioni Lascia un commentoA-   A=   A+

 

Si è appena conclusa la 25^ edizione de I Mestieri nel Borgo, andata in scena dal 12 al 15 agosto 2018 nella bella cornice del borgo di Ponticello, nell’alta Lunigiana. Una manifestazione che attira migliaia di persone, pronte a rivivere gli antichi lavori delle piccole comunità contadine di un tempo.

Si è chiusa con un grande successo I Mestieri nel Borgo, una manifestazione che si svolge ogni anno a Ponticello, un antico borgo nel comune lunigianese di Filattiera, in provincia di Massa Carrara. Un’edizione importante poiché la festa, tra le più attese dell’estate, ha compito 25 anni! Un quarto di secolo nel quale, con pazienza, costanza e bravura, un gruppo di abitanti della piccola località dell’alta Toscana hanno fatto rivivere gli antichi mestieri che, fino ai primi anni del dopoguerra, animavano le comunità tra il lavoro nei campi e le attività che accompagnavano le giornate; scene quotidiane capaci di riportare in vita vecchi lavori oramai scomparsi, come la pigiatura dell’uva con i piedi o la battitura del grano.

E’ suggestivo addentrarsi nel cuore del borgo di Ponticello, tra volte a botte, terrazze abbracciate da vigne secolari, piazzette che pullulano di voci e umide cantine che ancora odorano di mosto; in ognuno di questi luoghi è possibile fare un tuffo nel passato per ascoltare i rumori dell’arrotino, dell’impagliatore di sedie, di chi intreccia il vimini e di chi lavora la pietra… a suggellare il tutto, i profumi invitanti delle donne che preparano, come una volta, i piatti tipici con la consueta cottura nei testi, una specie di “forno” in ghisa, scaldato su fiamma viva, simbolo del territorio.
Nell’arco della kermesse non sono mancate dimostrazioni specifiche come quella dei Roncadori d’ Pontsel (gli zappatori di Ponticello), i giochi dei bambini nelle aie, la macinazione del grano, canti e balli popolari, arti e mestieri che trasmettono i ricordi vivaci di un tempo ormai lontano ma ben custodito e riproposto tra le pietre vetuste del meraviglioso borgo di Ponticello.

Visualizzazioni totali
434
Visualizzazioni odierne
2

Maddalena Baldini ha origini lunigianesi ma è stata adottata da diversi anni dal capoluogo lombardo. Dopo un percorso accademico e professionale legato alla Storia dell'Arte si lascia abbracciare dal fascino dell'enogastronomia tra vini, cantine e degustazioni. In parallelo continua il suo lavoro da giornalista con importanti testate di settore e con mensili di turismo. Dopo un lungo periodo nella redazione de Il Mio Vino, oggi è forza attiva della Trenta Editore, una casa editrice leader nelle pubblicazioni inerenti al settore Food & Beverage, segue la comunicazione della Distilleria Marzadro, scrive per Il Giorno e il magazine on-line storienogastronomiche.it. Contemporaneamente organizza eventi e Show Cooking in giro per l'Italia e si occupa della comunicazione di alcune aziende di settore.

Vedi tutti gli articoli
Segnalami quando Maddalena Baldini pubblica qualcosa di nuovo!
( 3 Followers )
X

Segnalami quando Maddalena Baldini pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  ALLA FONDAZIONE FASHION RESEARCH ITALY DI BOLOGNA L’INSTALLAZIONE DI SENSO IMMERSIVE EXPERIENCE ALLA FONDAZIONE FASHION RESEARCH ITALY DI BOLOGNA CELEBRA LA MODA E LA DONNA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *