impasti più comuni

3 impasti molto comuni in pasticceria e da provare

WalterW Dolci Lascia un commentoA-   A=   A+

Vi piace cucinare i dolci e volete sapere quali sono gli impasti base che è possibile preparare? Partiamo dal presupposto che la pasticceria più che un’arte potrebbe essere quasi definita una scienza: ogni ingrediente, infatti, deve essere scelto e misurato con minuziosità per poter essere davvero certi di trovarsi davanti ad un dolce ben riuscito. E ciò avviene solo dopo tanti esperimenti e soprattutto un grosso accumulo di esperienza tra creme, impasti e decorazioni.
Ma quali sono quindi gli impasti base più usato nel mondo della pasticceria? Scopriamolo in questa piccola guida.

1. Pasta frolla

La pasta frolla è senza dubbio uno degli impasti più comuni, usato principalmente per la preparazione di crostate, biscotti, ma anche solidi pasticcini. Gli ingredienti sono molto semplici: farina, zucchero, burro ( ma che può essere anche sostituito con olio acquistato da negozi che si occupano di vendita olio online), uova, lievito e vaniglia. In alternativa può essere usata anche la scorza di un limone. La caratteristica di questo impasto è proprio la sua consistenza che richiede una lavorazione breve, per via della presenza del grasso come il burro. Può essere usata per qualsiasi preparazione ed anche conservata per il giorno dopo.

2. Pan di Spagna

Il Pan di Spagna è composto da ingredienti molto simili a quelli della pasta frolla ma ha una consistenza decisamente diversa. Per prepararlo si usa sempre farina, zucchero, uova, lievito e grasso ma è il procedimento ad essere diverso. Difatti, si mescola prima le uova con lo zucchero e dopo di aggiunge a poco a poco il grasso e la farina per evitare i grumi. Il Pan di Spagna è decisamente più soffice e spugnoso e può essere usato per ciambelle e torte in generale. Inoltre deve essere sempre bagnato con una bagna apposita prima di essere farciti in modo da evitare di ritrovarselo in bocca molto secco.

3. Pasta sfoglia

La pasta sfoglia è usata in diverse preparazioni sia dolci che salate. È composta principalmente dal burro o anche strutto, elementi cardine che fanno dell’impasto pronto la consistenza che tutti conosciamo. Il suo uso è abbastanza variegato: viene utilizzato per la preparazione della millefoglie, ma anche per i vol au vent. Se decidete di non prepararla zuccherata potete usarla anche per la preparazione di quiche oppure semplici piatti salati.

Visualizzazioni totali
72
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando WalterW pubblica qualcosa di nuovo!
( 1 Followers )
X

Segnalami quando WalterW pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Sfogliatelle: oltre a quella classica, le più apprezzate sono quelle farcite con peperoni e provola e quella con ripieno alla mandorla

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *