Libri, tre nuove uscite

Francesca Eventi, Libri, Pubblicazioni Lascia un commentoA-   A=   A+

Michel Houellebecq, Mimmo Parisi & Lucinda Riley

Michel Houellebecq, Mimmo Parisi & Lucinda Riley

Lucinda Riley, Mimmo Parisi e Michel Houellebecq propongono tre titoli interessanti. Ecco di cosa parlano le loro opere. Libri.

La ragazza della luna, Lucinda Riley

Sono trascorsi ormai sei mesi dalla morte di Pa’ Salt, e Tiggy, la quinta delle sorelle D’Aplièse, accetta un lavoro nella riserva naturale di Kinnaird. In questo luogo selvaggio e completamente isolato nelle Highlands scozzesi, si dovrà occupare di una razza felina a rischio di estinzione per conto di Charlie, l’affascinante proprietario della tenuta. Qui Tiggy incontra Cal, il guardacaccia e coinquilino, che presto diventerà un caro amico; Zara, la figlia adolescente e un po’ ribelle di Charlie e Zed Eszu, corteggiatore insistente nonché ex fidanzato di una delle sorelle. Ma soprattutto incontra Chilly, un vecchio gitano che sembra conoscere molti dettagli del suo passato e di quello di sua nonna: la famosa ballerina di flamenco Lucia Amaya Albaycin.

Il figlio del drago, Mimmo Parisi

Non poteva mancare per i lettori targati 2019, un libro che è riuscito ad armonizzare attualità e passato, ‘Il figlio del drago’ di Mimmo Parisi. Passo del Lupo è un paesino socialmente avanzato. Tutti i cittadini, all’insegna della vera democrazia, partecipano alle cariche direttive. Paradossalmente, la sicurezza economica e sociale non riesce a rendere felici gli abitanti. Un giorno nella piccola stazione scende un individuo. Prima dell’arrivo di Vlad Tepes non c’erano morti ammazzati. Il maresciallo del posto pensa che siano vittime di un vampiro. Quando Vlad è stanato, fugge in volo: lui non sapeva nemmeno di esserne capace. Così come gli abitanti del piccolo ma emancipato centro non sospettavano di essere, a dispetto del loro modernismo, ancora mentalmente medievali. E di credere nei vampiri.

Serotonina, Michel Houellebecq

Florent-Claude Labrouste è un quarantaseienne funzionario del ministero dell’Agricoltura, vive una relazione oramai al tramonto con una torbida donna giapponese, più giovane di lui, con la quale condivide un appartamento in un anonimo grattacielo alla periferia di Parigi. L’incalzante depressione induce Florent-Claude all’assunzione in dosi sempre più intense di Captorix, grazie al quale affronta la vita, un amore perduto che vorrebbe ritrovare, la crisi della industria agricola francese che non resiste alla globalizzazione, la deriva della classe media. Una vitalità rinnovata ogni volta grazie al Captorix, che chiede tuttavia un sacrificio, uno solo, che pochi uomini sarebbero disposti ad accettare.

 

Visualizzazioni totali
58
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Francesca pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Francesca pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  XXI Giornata Nazionale su Donazione e Trapianto di Organi, Tessuti e cellule

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *