OBIETTIVO TERRA 2019 Il concorso e la Giornata Mondiale della Terra

Luca Natale Eventi, Territorio Lascia un commentoA-   A=   A+

La Fondazione UniVerde, presieduta da Alfonso Pecoraro Scanio e la Società Geografica Italiana Onlus, presieduta da Filippo Bencardino, promuovono, in occasione della Giornata Mondiale della Terra, indetta dall’ONU nel 1970 e celebrata ogni 22 aprile, il concorso di fotografia geografico-ambientale “Obiettivo Terra”, giunto alla X edizione.

Obiettivo del concorso è di sostenere le Aree Protette italiane nel faticoso compito di difesa, valorizzazione e promozione del patrimonio ambientale e, con esso, del paesaggio, dei borghi, delle peculiarità e delle tradizioni enogastronomiche, agricole, artigianali, storico-culturali e sociali favorendo la diffusione di un modello di turismo ecosostenibile e responsabile e la concreta transizione all’economia circolare.

Un omaggio all’Italia, Paese leader in Europa per la biodiversità di flora e fauna e a Madre Terra, sempre più martoriata da inquinamenti e cementificazioni.

Il concorso, in questi anni, ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti istituzionali quali: Medaglie e l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, il patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente, degli Affari Esteri, dei Beni Culturali e delle Politiche Agricole, della Commissione Nazionale Italiana Unesco, di tutti i Parchi Nazionali italiani, dell’Arma dei Carabinieri e di numerose altre Istituzioni, con l’adesione della Guardia Costiera.

La Giuria di ciascuna edizione è stata composta da autorevoli esponenti del mondo ambientalista, delle Istituzioni, delle associazioni, e della stampa tra cui: Giovanni Valentini (Giornalista e scrittore); Fulco Pratesi (Presidente onorario – WWF Italia); Pia Bucella (Direttrice D.C.N. – D.G. Ambiente della Comm. Europea); Franco Bernabè (Presidente Comm. Naz. Italiana UNESCO); Giuseppe Rovera (Giornalista e conduttore televisivo); Oliviero Toscani (Fotografo); Enzo De Luca (Direttore Generale MAECI); Francesco Palumbo (Direttore Generale MiBACT); Maria Carmela Giarratano (Direttore Generale MATTM); Giampiero Sammuri (Presidente Federparchi); Mario Tozzi (Geologo); Rosalba Giugni (Presidente Marevivo); Franco Iseppi (Presidente Touring Club Italiano); Giancarlo Morandi (Presidente Cobat); Vera Corbelli (Segretario Generale – Distretto idrografico dell’Appennino Meridionale); Antonio Noto (Direttore IPR Marketing); Italo Clementi (Vicepresidente FederTrek); Elena dell’Agnese (Vice Presidente – Unione Internazionale dei Geografi); Mario Cucinella (Architetto e designer); Pier Luigi Sassi (Presidente Earth Day Italia).

I Testimonial delle varie edizioni sono stati: l’attrice Anna Falchi (2010), l’attrice e cantante Naike Rivelli (2011), la giornalista e conduttrice televisiva Sveva Sagramola (2012), l’inviato di Striscia la Notizia, Jimmy Ghione (2013, 2018), la giornalista e conduttrice televisiva Donatella Bianchi (2014), il giornalista e conduttore televisivo Alberto Matano (2015), la giornalista e conduttrice televisiva Tessa Gelisio (2016) e il giornalista e scrittore Antonio Cianciullo (2017).

Diverse migliaia i partecipanti che in questi anni hanno candidato i loro scatti. Il vincitore del concorso, promosso con la main partnership di COBAT e con la partnerhip tecnica di Bluarancio, riceve un premio in denaro di mille euro e la sua foto è esposta in gigantografia in una delle incantevoli piazze di Roma oltre ad essere immagine di copertina della pubblicazione dell’edizione vinta. Inoltre, alcune delle foto più belle, sono oggetto di mostre nazionali e internazionali. Per tre anni, infatti, una selezione delle foto di Obiettivo Terra è stata esposta in mostra alle Nazioni Unite a New York in collaborazione con la Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’ONU.

Menzioni e Menzioni Speciali. Tra le foto candidate, saranno selezionate e premiate anche le vincitrici delle Menzioni per ognuna delle seguenti categorie: Alberi e foreste; Animali; Area costiera; Fiumi e laghi; Paesaggio agricolo; Turismo sostenibile. Per questa edizione sono state istituite anche le Menzioni speciali: Borghi (alla più bella foto di un borgo all’interno di un parco italiano, in collaborazione con l’Associazione “I borghi più belli d’Italia”); Earth Day (allo scatto che meglio rappresenti l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità in un parco, in collaborazione con FIABA Onlus); Matera: Capitale europea della Cultura 2019 (un premio alla più bella foto del Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano per celebrare Matera, Capitale europea della Cultura 2019); Obiettivo Mare (alla migliore foto subacquea scattata in un’Area Marina Protetta, in collaborazione con Marevivo); Patrimonio geologico (un premio in collaborazione con la Società Italiana di Geologia Ambientale – SIGEA alla foto che meglio rappresenti il patrimonio e il paesaggio geologico: le opere potranno rappresentare il paesaggio geologico, i siti a valenza geologica dove gli elementi geologici o i singoli affioramenti hanno sviluppato forme di qualsiasi tipo o genere; possono essere candidate anche immagini di opere antropiche che si integrano nel contesto geologico o geomorfologico).

Sono inoltre istituiti dei premi alle Aree Protette che si siano maggiormente distinte nel favorire la transizione alla mobilità elettrica e sostenibile (in collaborazione con COBAT) e l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità (in collaborazione con FIABA Onlus).

Visualizzazioni totali
38
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Luca Natale pubblica qualcosa di nuovo!
( 7 Followers )
X

Segnalami quando Luca Natale pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Stoccafisso e Mela rosa per il Grand Tour delle Marche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *