Endometriosi, malattia subdola: se ne parla a Napoli con A.P.E. onlus

Mariella Piscopo Benessere, Eventi Lascia un commentoA-   A=   A+

Nella Giornata Mondiale dell’Endometriosi, che si ripete ogni anno a marzo da 7 anni per accendere i riflettori su una malattia subdola che affligge in Italia oltre 3 milioni di donne in età fertile e nel mondo circa 150 milioni, il gruppo EndoGyn in collaborazione con A.P.E. Onlus organizza a Napoli una conferenza pubblica dal titolo ENDOMETRIOSI, sai cos’è? aperta a tutti e gratuita.

Appuntamento il prossimo 30 marzo, alle ore 9.30 nella sala Galasso del Maschio Angioino- Castel Nuovo, per parlare di endometriosi, adenomiosi, endometriosi profonda, diagnosi, terapie, infertilità, alimentazione, infiammazione e sostegno con gli esperti e chiarire tutti i dubbi che riguardano questa malattia devastante, nemica delle donne: quali sono i suoi sintomi, cosa fare quando arriva la diagnosi, quali sono gli esami indicati, quale alimentazione è meglio seguire?

Interverranno il Dr. Ciro Perone, Responsabile Unità Operativa di Ginecologia- Clinica Sanatrix – Centro di Endoscopia Ginecologica Avanzata – Gruppo Endogyn e i suoi aiuti il Dr. Giuseppe Rosario Iannino e il Dr. Flavio Grauso; la Dr.ssa Brunella Zizolfi Responsabile servizio di Ecografia Gruppo Endogyn; il Dr. Marco Rigatti Responsabile Unità di Ostetricia Clinica Sanatrix; il Dr. Ferdinando A. Giannone, Biologo e Nutrizionista e Jessica Fiorini, Vicepresidente A.P.E. Onlus.

Aiutare ogni giorno giovani donne a dare un nome alla loro malattia cronica, a farle sentire meno sole, più consapevoli, a vivere meglio. Questo fa da 14 anni A.P.E.  Onlus (Associazione Progetto Endometriosi), un gruppo di volontarie affette da endometriosi che si basa sul reciproco sostegno, conforto e aiuto. Il 5% delle donne in Italia ha l’endometriosi, il picco si verifica tra i 25 e i 35 anni, ma la patologia può comparire anche in fasce d’età più basse. La diagnosi arriva dopo un percorso lungo e dispendioso, spesso di oltre dieci anni, il più delle volte vissuto con gravi ripercussioni psicologiche. A.P.E. Onlus è impegnata in un’importante campagna di sensibilizzazione per informare e aiutare ad affrontare una malattia dolorosa e invalidante, che può occludere le tube, creare aderenze, distorcere gli organi riproduttivi; provocare dolori forti durante il ciclo e l’ovulazione, dolori durante o dopo i rapporti sessuali, dolore pelvico cronico, cistiti ricorrenti, perdite intermestruali e colon irritabile.

La partecipazione alla conferenza è gratuita e aperta a tutti ma è obbligatoria l’iscrizione, scrivendo a napoli@apeonlus.com

Per celebrare la Giornata Mondiale dedicata all’endometriosi, il Gruppo Endogyn offre un pomeriggio (dalle 15.00 alle 20.00) di visite con ecografia gratuite, che è possibile prenotare, fino a esaurimento posti, telefonando al CUP al numero 081 7173723.

A.P.E. ONLUS è un’associazione senza scopo di lucro che nasce nell’ottobre del 2005 su iniziativa di un gruppo di donne, con esperienza di endometriosi vissuta sulla propria pelle o con storie di volontariato attivo in altre realtà. La presidente è Annalisa Frassineti, membro del Consiglio Direttivo e Referente del gruppo di Forlì-Cesena-Ravenna. Info: 329 3449704 info@apeonlus.com, www.apeonlus.it

A3-APE-Napoli-30marzo2019-v02

Visualizzazioni totali
52
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Mariella Piscopo pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Mariella Piscopo pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  SAN BENEDETTO DEL TRONTO 24 AGOSTO – 2 SETTEMBRE – PRIMA BORSA TURISMO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *