Endometriosi: vero o falso, tutto quello che c’è da sapere. A Cesena il 23 marzo.

Mariella Piscopo Benessere, Eventi Lascia un commentoA-   A=   A+

Per molti è una perfetta sconosciuta, eppure colpisce in Italia 3 milioni di donne, una su 8 e nel mondo ben 150 milioni. L’endometriosi è una malattia femminile cronica, subdola e spesso devastante. Lo stesso personale sanitario la conosce poco, per questo il ritardo nella diagnosi va dagli 8 ai 12 anni. Cambia radicalmente la vita di chi ne è colpita, che si sente sola, smarrita, con l’autostima sottozero e i rapporti sociali, la vita di coppia e il lavoro messi a dura prova. Come Cristina che ha sofferto sin dall’adolescenza e prima di scoprire di avere l’endometriosi si è sentita abbandonata. “Tanto stanno tutte male durante le mestruazioni” si sentiva dire e quando i dolori hanno cominciato a intensificarsi, non riusciva più a sopportare l’idea che questo fosse normale e dipendesse da un suo problema psicologico. L’endometriosi può occludere le tube, creare aderenze, distorcere gli organi riproduttivi; provocare dolori forti durante il ciclo e l’ovulazione, dolori durante o dopo i rapporti sessuali, dolore pelvico cronico, cistiti ricorrenti, perdite intermestruali e colon irritabile. Ne sa qualcosa Annalisa Frassineti che a 20 anni si è trovata sola a lottare contro tutti per avere una diagnosi, ha versato molte lacrime, è stata sottoposta a visite e interventi traumatici e ha dovuto tirar fuori tanta grinta per non perdere la fiducia in se stessa. Oggi è Presidente di A.P.E. Onlus (Associazione Progetto Endometriosi), un gruppo di donne affette da endometriosi, che si basa sul reciproco sostegno e conforto e promuove tanti incontri, cene sociali, formazione nelle scuole, tavoli informativi per creare consapevolezza. Il Gruppo di Forlì organizza a Cesena per sabato 23 marzo, una conferenza pubblica dal titolo: “ENDOMETRIOSI: VERO O FALSO”. Appuntamento da non perdere presso la Sala Riunioni Quartiere “Oltre Savio” in Piazza Anna Magnani 143, dalle 15.30 alle 18.00, dove interverranno come relatori la Dott.ssa Serena Solfrini, ginecologa presso Ginecologia e Ostetricia dell’Ospedale Bufalini di Cesena; la Dott.ssa Laura Letizia psicologa e psicoterapeuta e la Dott.ssa Maria Rosa Manuppelli, fisioterapista specializzata nella riabilitazione del pavimento pelvico. Un dibattito interessante che affronta i falsi miti, i tabù, le leggende metropolitane e le importanti verità da sapere sull’endometriosi, moderato dalla Prof.ssa Linda Prati (infermiera e Presidente OPI Forlì-Cesena) e la presidente Annalisa Frassineti: “Quante volte abbiamo ricevuto informazioni contraddittorie riguardo i sintomi, la diagnosi, la terapia dell’Endometriosi. E quante volte abbiamo ascoltato consigli diametralmente opposti, che finiscono col disorientare e confondere chi con quella patologia vive. E allora abbiamo deciso di dedicare questo spazio a tutte quelle domande, quei dubbi e quelle incertezze che abbiamo nei confronti della malattia. Questo incontro vuole far luce su cosa è reale e cosa invece frutto della tradizione o di un errato passa parola sull’Endometriosi, perché una corretta informazione è il primo passo verso la guarigione.”

L’incontro è GRATUITO e APERTO a tutti, è obbligatoria l’iscrizione alla mail forli@apeonlus.com, in quanto la capienza massima della sala è di 80 posti.

A.P.E. ONLUS è un’associazione senza scopo di lucro che nasce nell’ottobre del 2005 su iniziativa di un gruppo di donne, con esperienza di endometriosi vissuta sulla propria pelle o con storie di volontariato attivo in altre realtà. La presidente è Annalisa Frassineti, membro del Consiglio Direttivo e Referente del gruppo di Forlì-Cesena-Ravenna. L’obiettivo principale di A.P.E. Onlus è quello di diramare notizie e informazioni sulla malattia così diffusa, ma così poco conosciuta. Attraverso il racconto di esperienze e testimonianze si vuole porre una crescente attenzione verso una patologia di cui gli stessi specialisti sovente sottovalutano le diverse implicazioni. Creare una rete di collegamento con altre associazioni per ottenere diritti e riconoscimento da parte delle strutture pubbliche e della legislazione, per campagne di sensibilizzazione tra le donne, in consultori e presso i medici di base. Info: 329 3449704 info@apeonlus.com, www.apeonlus.com

APE_AnnalisaFrassineti#

Visualizzazioni totali
94
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Mariella Piscopo pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Mariella Piscopo pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Un Weekend Strabiologico - Salute alle Erbe

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *