Giornalismo e imprenditorialita’: matrimonio felice al Palace di Milano Marittima

saracolonna Senza categoria Lascia un commentoA-   A=   A+

premioOrganizzato nelle opulenti sale dell’hotel Palace di Milano Marittima, tempio del turismo della riviera romagnole insieme al Grand Hotel di Rimini, due fra i gioeilli della catena Select hotels collection, fondata da Antonio Batani, il Premio internazionale al giornalismo “Antonio Batani”, è un vero motore di cultura contemporanea. Nato dalla volontà della famiglia Batani, la il premio è un riconoscimento al mondo della cultura. Così racconta Paola Batani, erede di uno dei protagonisti della storia del turismo italiano, che vive l’azienda con la stessa passione tenace del padre, portandone avanti la visione: “Con questo Premio abbiamo inteso riconoscere i meriti professionali di chi opera al meglio nel mondo dell’informazione. Milano Marittima rappresenta una delle più qualificate mete turistiche nazionali ed internazionali, punto di riferimento per il tempo libero, la vacanza e il turismo.”

Da questa intenzione discende un programma affidato, nella sua realizzazione, ad uno dei nomi più qualificati del giornalismo italiano: il professor Ruben Razzante, docente di diritto dell’informazione presso l’università Cattolica di Milano, editorialista de Il Giorno e Presidente della giuria: “Questi riconoscimenti servono se riescono a suscitare un supplemento di riflessione sulla qualità dell’informazione e sui modi di fare giornalismo in una civiltà sempre più multimediale come la nostra. In questi anni abbiamo premiato direttori e personaggi di primo piano del giornalismo che si sono distinti per serietà professionale e rispetto degli obblighi deontologici”.
Passione per il giornalismo e passione per l’imprenditorialità. Oggi il progetto culturale si è evoluto di pari passo al business ed il Premio funziona così, è diventato un po’ la bussola del nostro tempo, ci dice come vanno le cose nel mondo del giornalismo. E proprio a consacrare il Palace di Milano Marittima come il salotto buono del giornalismo italiano, è stato un altro elemento ispiratore: la brillante tenacia del presidente Ruben Razzante che con la sua intuizione è stato capace di raccogliere e affrontare le sfide dettate dai tempi, promuovendo ricerca culturale e innovazione, ponendo sempre al centro del giudizio il fattore umano. Risultato? Se l’accoglienza da parte del territorio rivierasco è stata da subito calorosa, nel corso degli anni la sapiente organizzazione è riuscita a sviluppare un suo pubblico importante, che oltre che locale, è divenuto sempre più nazionale ed internazionale. Perché ogni trasformazione di successo, alla fine, è sempre in mano alle persone ed al valore del capitale umano.

Batani Razzante
L’appuntamento è fissato per venerdì 3 maggio; tante saranno le novità presentate in un format che non è mai uguale a se stesso e che, quest’anno, cambia veste ma sopratutto nome: non più Premio Cinque stelle ma Premio Antonio Batani. “Credo che l’intitolazione a mio padre fosse un atto doveroso e quindi sono molto entusiasta della novità di questa edizione” puntualizza Paola Batani. La motivazione è offrire un degno tributo al magnate dell’hotellerie Antonio Batani che testimonia l’esistenza di un tessuto imprenditoriale italiano, costituito da uomini e donne, che hanno trasformato in opportunità ogni occasione, investendo in innovazione e internazionalizzazione.
Sul palco, guidati da una giuria prestigiosa presieduta dal professor Ruben Razzante, sfilerà una rosa selezionata fra le migliori personalità del giornalismo italiano e straniero, che hanno saputo creare informazione e valore, con spirito innovativo e visione strategica, contribuendo allo sviluppo culturale del nostro paese. “Per la Riviera Romagnola questo Premio vuol dire moltissimo” – sottolinea Ruben Razzante- “ perché si tratta di una terra che ha dato i natali a grandi giornalisti, da Enzo Biagi a Max David, passando per Giovanni Guareschi, e che ricorda sempre con nostalgia e affetto un uomo dalla statura morale e dalle capacità straordinarie quale è stato Antonio Batani”. Un premio che ha il supporto dell’Ordine dei giornalisti di cui gode il patrocinio. Prepariamoci a scoprire tutte le future novità.

 

Visualizzazioni totali
81
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando saracolonna pubblica qualcosa di nuovo!
( 1 Followers )
X

Segnalami quando saracolonna pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Il carcinoma polmonare: una sfida possibile?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *