FLASH MOB WWF “STOP PESTICIDI”

Luca Natale Eventi Lascia un commentoA-   A=   A+

BASTA VELENI IN AGRICOLTURA E NELLE CITTA’

PER FARE PACE CON LA NATURA

 

Il WWF con i propri volontari e comuni cittadini in oltre 30 città in Italia per chiedere a Governo e Regioni un Piano di Azione Nazionale sui pesticidi che garantisca la tutela della salute di consumatori e agricoltori, che salvaguardi la biodiversità nei siti Natura 2000 e nelle altre aree naturali protette e promuova l’agricoltura biologica.

Domenica 14 aprile il WWF promuove un evento nazionale dedicato ai pesticidi, in vista dell’approvazione del nuovo Piano d’Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei fitofarmaci, in attuazione della Direttiva europea sui pesticidi, 2009/128/CE.

8D135C17-97EC-4CDB-9D86-36C97467863BL’evento, in collaborazione con Federbio e la Coalizione #StopGlifosato, prevede un Flash mob aperto a tutti i cittadini interessati, che si ritroveranno in luoghi simbolici delle loro città o nelle campagne per comporre la frase “Stop Pesticidi”. Al Flash mob seguirà una azione coordinata sui social network (Twitter, Facebook e Istagram) rivolta ai tre Ministri competenti per l’approvazione del nuovo PAN Pesticidi (Gian Marco Centinaio del MIPAAFT, Sergio Costa del MATTM e Giulia Grillo per la Salute) e sulle Regioni che hanno il compito dell’attuazione del Piano sui pesticidi nei territori, nella persona del Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini.

Da nord a sud l’Italia si mobilità per chiedere una agricoltura ed una gestione del verde pubblico e privato nelle nostre città con meno veleni, dal Veneto (Farra di Soligo) alla Puglia(Brindisi), dalla Lombardia (Parona Lomellina) alla Sicilia (Borgo di Ficuzza), dalla Liguria(Sant’Olcese) alla Campania (Angri – San Nicola la Strada ), dalle Marche (Potenza Picena – Sassofeltrio) alla Basilicata (Policoro), dall’Emilia Romagna (Forlì – Verucchio) alla Toscana(Gaiole in Chianti), dall’Abruzzo (Teramo) al Lazio (Capodimonte) saranno organizzati Flash mob, in altre città si svolgeranno solo azioni sui social collettive. A Roma l’evento si svolgerà presso ”Agricoltura Capodarco Mistica” un’azienda agricola biologica all’avanguardia per le sue attività di agricoltura sociale, mentre nel Chianti Senese il WWF Siena, insieme a Legambiente Siena, ISDE Associazione Medici per l’Ambiente, CAI SIENA Biodistretto del Chianti e Biodistretto San Gimignano, organizzano una marcia da Radda a Gaiole in Chianti a partire dalle ore 14.00. Tutti insieme per dire “Stop Pesticidi, per fare pace con la Natura”.

Il WWF Italia, insieme alle Associazioni che aderiscono alla Campagna “Cambia la Terra” promossa da Federbio chiede alcune modifiche sostanziali al vecchio Piano di Azione Nazionale (PAN) sui pesticidi, scaduto lo scorso 12 febbraio, ed ancora in corso di aggiornamento da parte dei tre Ministeri competenti. Entro il mese di aprile la nuova versione del PAN Pesticidi dovrebbe essere sottoposta a consultazione pubblica e le Regioni, le Associazioni, i comitati, gli ordini professioni, le Associazioni di categoria, ma anche singoli cittadini, potranno presentare le loro osservazioni e proposte di emendamenti al Piano, che dovrà poi essere definitivamente approvato dalla Conferenza Stato-Regioni.

In particolare il nuovo Piano dovrebbe indicare con priorità i seguenti obiettivi:

Ridurre i rischi per i residenti nelle aree rurali e gli agricoltori fissando distanze minime di sicurezza dalle abitazioni e dalle coltivazioni biologiche per difenderle dal rischio di una possibile contaminazione accidentale.

Nei siti Natura 2000 e nelle altre aree naturali protette deve essere vietato l’utilizzo di pesticidi pericolosi per gli habitat e le specie selvatiche, con misure di conservazione della biodiversità regolamentari vincolanti.

Adottare tecniche biologiche per la manutenzione delle aree non agricole (rete viaria, ferroviaria) con particolare attenzione al verde pubblico e agli spazi utilizzati dalla popolazione residente nelle città.

Prevedere il divieto totale del glifosate in Italia entro il 2022, escludendo qualsiasi ipotesi di rinnovo dell’autorizzazione concessa per cinque anni dall’Unione Europea il 27 novembre 2017.

Definire criteri più rigorosi per la concessione delle deroghe per l’utilizzo di pesticidi di norma vietati a causa della loro pericolosità per la salute umana e per gli ecosistemi.

Rafforzare i sistemi di monitoraggio e controllo sulla presenza di pesticidi nelle acque superficiali e sotterranee, nel suolo e nel cibo.

Il ricorso ai pesticidi dovrebbe avvenire solo dopo avere adottato pratiche agroecologiche alternative all’uso dei prodotti chimici di sintesi, come già avviene in agricoltura biologica. In particolare il WWF Italia, insieme a Federbio e alle altre Associazioni della Campagna “Cambia la Terra” (www.cambialaterra.it)  chiede che il nuovo PAN Pesticidi indichi con chiarezza l’obiettivo del 40% della SAU (Superficie Agricola Utilizzata) nazionale condotta con il metodo biologico entro il 2030, utilizzando meglio le risorse della PAC attuale e post 2020.

Maggiori informazioni sull’evento WWF “Stop Pesticidi” sono disponibili sul sito web dell’Associazione: www.wwf.it/stoppesticidi

 

Dott. Franco Ferroni

Responsabile Agricoltura & Biodiversità

Specialista Senior Area Conservazione

WWF Italia

Via Po 25/c

00198 ROMA

Email: f.ferroni@wwf.it

Cell. 329.8315744

Tel. Uff. 06.84497254

Telelavoro: 0733.694125

Skype: f.ferroni63

Segui le attività del WWF Italia sul sito: www.wwf.it

 

 

Visualizzazioni totali
99
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Luca Natale pubblica qualcosa di nuovo!
( 8 Followers )
X

Segnalami quando Luca Natale pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  European Masters in Drug and Alcohol Studies con le Città del Vino

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *