01. convegno

Imprenditori e commercialisti insieme per far chiarezza sul nuovo codice della crisi e dell’insolvenza

Redaclem Eventi Lascia un commentoA-   A=   A+

Imprenditori e commercialisti di Bergamo si sono incontrati martedì 14 maggio al Centro Congressi Giovanni XXIII per far chiarezza sul codice della crisi e dell’insolvenza, la nuova riforma che ha mandato in pensione dopo 77 anni la legge fallimentare, innovando a fondo il diritto concorsuale.

L’incontro “Il nuovo codice della crisi e dell’insolvenza: cosa cambia per le imprese”, organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo e da Confindustria Bergamo, ha messo a fuoco le numerose novità introdotte dal nuovo codice per imprese e società, professionisti ed imprenditori a cui – in particolare – vengono messi a disposizione nuovi strumenti per prevenire il definitivo dissesto dell’impresa, come la fase di allerta (strumento anticipatore della crisi) o la fase assistita di composizione assistita della crisi. Obiettivo primario della riforma è proprio far emergere tempestivamente eventuali situazioni di crisi per salvaguardare la continuità aziendale.

Obblighi, opportunità ed incombenze in capo ai destinatari della nuova normativa sono stati gli elementi analizzati dai relatori del convegno nato su iniziativa della Commissione procedure concorsuali dell’Ordine, presieduta dalla dott.ssa Maria Rachele Vigani. I lavori sono stati aperti da Aniello Aliberti – Vice Presidente Confindustria Bergamo e Presidente Comitato Piccola Industria Confindustria Bergamo e Simona Bonomelli – Presidente Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo.

01. convegno

Visualizzazioni totali
39
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Redaclem pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Redaclem pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  “Metti al sicuro la tua salute – Il barattolo dell’emergenza”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *