Le nuove frontiere dell’Endometriosi a Firenze

Mariella Piscopo Benessere, Eventi Lascia un commentoA-   A=   A+

Il 5% delle donne in Italia è affetto da endometriosi, in totale si stimano circa 3 milioni di casi nei vari stadi clinici. Il picco si verifica tra i 25 e i 35 anni, ma la patologia può comparire anche in fasce d’età più basse. La diagnosi arriva dopo un percorso lungo e dispendioso, spesso di oltre dieci anni, il più delle volte vissuto con gravi ripercussioni psicologiche per la donna. L’endometriosi è una malattia che non si vede, subdola, di cui non si conoscono le cause e non esistono cure definitive, né percorsi medici di prevenzione. Per molti è una perfetta sconosciuta, spesso anche per il personale sanitario. Per saperne di più appuntamento a Firenze, sabato 11 maggio, per assistere alla conferenza pubblica dal titolo “Le nuove frontiere dell’Endometriosi a Firenze”, organizzata dal Gruppo A.P.E. di Firenze. “Un percorso multidiagnostico e comprensivo di diverse specialità mediche è un fattore di fondamentale importanza per il benessere fisico e la tutela psicologica della paziente” sostiene la referente del gruppo Serena Pesciper questo si affronterà la questione fondamentale del rapporto umano tra medico e paziente tramite le testimonianze fornite dalle donne affette da endometriosi e si parlerà dell’importanza che le associazioni di pazienti ricoprono con la loro attività di sostegno e informazione”. Alle ore 9.30 presso l’Università degli Studi di Firenze, Plesso Didattico Morgagni – AULA 102 (piano primo), in viale Morgagni 40/44, ci saranno qualificati relatori, come il Prof. Felice Petraglia – Professore ordinario Università di Firenze e Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi, Ginecologia e Ostetricia e Presidente della SEUD Society for Endometriosis and Uterine Disorders – che parlerà dell’Endometriosi: nuovi studi, nuovi approcci e terapie possibili e il nuovo Centro Endometriosi di Firenze; il Dott. Vittorio Limatola – Funzionario medico Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi-Anestesia che affronterà il tema Endometriosi, gestire il dolore cronico; la Dott.ssa Maria Celeste Esposto – Ginecologa e le “Storie di donne”, la Dott.ssa Michela La Torre – Psicologa e L’impatto psicologico nel vivere una malattia cronica; infine Annalisa Frassineti, Presidente dell’A.P.E.  e Serena Pesci, referente Gruppo Firenze parleranno del ruolo delle associazioni di pazienti. Al termine dei vari interventi è prevista una sessione di domanda-risposta col pubblico. Dal 2005  l’Associazione Progetto Endometriosi– un gruppo di donne affette da endometriosi che si basa sul reciproco sostegno, conforto e aiuto –  è impegnata in un’importante campagna di sensibilizzazione per informare e aiutare le donne ad affrontare una malattia dolorosa e invalidante, che può occludere le tube, creare aderenze, distorcere gli organi riproduttivi; provocare dolori forti durante il ciclo e l’ovulazione, dolori durante o dopo i rapporti sessuali, dolore pelvico cronico, cistiti ricorrenti, perdite intermestruali e colon irritabile. Le volontarie dell’Associazione organizzano in tutta Italia incontri di sostegno, conferenze, cene sociali, formazione nelle scuole e tavoli informativi per creare consapevolezza e favorire una migliore qualità di vita a chi ne soffre. La conferenza è gratuita e aperta a tutti, ma si richiede iscrizione a firenze@apeonlus.com, www.apeonlus.it.

Firenze_11_maggio

Visualizzazioni totali
97
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Mariella Piscopo pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Mariella Piscopo pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  A Cena con la Duchessa nel castello di Castrignano de’ Greci (Le)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *