Arianna Fioravanti

San Gimignano e Palagetto: da Luano Niccolai ad Arnilù, storia di una famiglia e delle sue vigne

Rosanna Ferraro Cantine, Territorio, Turismo, Vino Lascia un commentoA-   A=   A+

Proveniente da una famiglia di lontane e solide radici contadine, Luano Niccolai getta le basi per la costruzione di un progetto vitivinicolo strutturato nel 1980 quando acquista i 4 ettari vitati della Fattoria Santa Chiara a San Gimignano e consolida l’avvio di un nucleo che ben presto si fa molto più articolato con l’acquisizione nel 1985, sempre a San Gimignano, degli 11 ettari vitati de il Poggio, oggi inglobato nel corpo dei Vigneti Arnilù (dalle iniziali dei nomi dei nipoti Arianna, Niccolò e Luca).
Nel 1991 sono stati acquistati altri 14 ettari vitati in località Monteoliveto, attualmente compresi nel corpo dei Vigneti Palagetto, che riuniti assieme a quelli di Villa Arnilù hanno costituito l’azienda che da allora prese in toto il nome di Palagetto.

Nel 1995 vengono acquistati, sempre da nonno Luano, 22 ettari di vigneto in località Racciano, che fanno capo al corpo dei Vigneti Palagetto. Nel 1998, ancora nonno Luano, acquista i vigneti di Villa Stricchi, oggi inglobati nel corpo dei Vigneti Arnilù, per garantire all’azienda una buona fetta di vigneti di uve a bacca rossa, nella prospettiva di produrre dei grandi vini rossi.

Nel 2008 è la volta di Sabrina Niccolai, figlia di Luano, che acquisisce nuove proprietà: acquista e ingloba nella Palagetto 26 ettari della proprietà La Lucciolaia da dove ogni anno si ottengono uve che verranno utilizzate in parte per i tagli ed in parte per i vini in purezza. Già proprietari di un vigneto a Montalcino, poi venduto, nel 2014 Sabrina riesce a ritornarvi acquistando a Castelnuovo dell’Abate una piccola azienda di 5 ettari alla quale dà il nome della vecchia azienda ilcinese: Bellarina.

Oggi Arianna Fioravanti, figlia di Sabrina, è amministratore unico del gruppo e cura per intero tutta la parte agronomica e di vinificazione dell’azienda.
Arianna nasce nel 1993. Ha sempre vissuto in campagna. Ha iniziato a vivere attivamente le responsabilità aziendali già da quando, a 16 anni, serviva ai tavoli dell’agriturismo dell’azienda. Ha studiato all’Istituto Tecnico Agrario di Siena, proseguendo i suoi studi iscrivendosi alla Facoltà di Agraria dell’Università di Firenze. In quel periodo, persa la figura centrale del fondatore, è stata mamma Sabrina a gestire l’azienda agricola Palagetto, e se ne è occupata fino al 2013 quando ha iniziato a dedicarsi completamente alla ristrutturazione dell’altra attività di famiglia nel settore dei camper, la Rimor, che cambiò nome in Luano Camp, lasciando l’attività agricola nelle mani giovani, ma già consapevoli, di Arianna.

Anche il secondogenito di Sabrina, Niccolò Fioravanti, classe 1999, già lavora in azienda. Il suo percorso di inserimento in azienda è iniziato da giovanissimo, come da tradizione di famiglia, dai lavori che gli hanno fatto conoscere le problematiche produttive del quotidiano perché per gestire un’azienda complessa come questa, dicono in famiglia, bisogna conoscere a fondo ogni singolo passaggio.

Per il momento l’ultimo dei figli di Sabrina, Luca, è ancora piccolo ma respirando aria di campagna e mosto è probabile vincere scommesse puntando su ciò che farà da grande.

Visualizzazioni totali
63
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Rosanna Ferraro pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Rosanna Ferraro pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Montalcino: Marco Keller Logonovo "il vino come piace a me"!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *