L’unico pecorino prodotto con caglio vegetale, il Cacio Fiore.

Marcello Procaccini Formaggio, prodotti tipici, Ricette Tipiche, Vegetariano Lascia un commentoA-   A=   A+

cacio-fiore (1)Si sa che le terre d’Abruzzo offrono una vasta selezione di prodotti che sono unici nel loro genere per profumi e sapori, ma quello del quale vogliamo parlare questa sera è un prodotto veramente particolare, il Cacio Fiore. Solitamente il pecorino, ed il formaggio in generale, si ottiene coagulando il latte con un enzima che viene estratto dallo stomaco dell’agnello e quindi un coagulante di origine animale, in questo particolarissimo caso lo stesso enzima viene estratto dal fiore del cardo selvatico ed é quindi di origine vegetale. Parliamo infatti di un pecorino che nasce lungo i tratturi della Transumanza, quando cioè i pastori si spostavano dai pascoli di alta montagna Abruzzesi per raggiungere il Tavoliere delle Puglia, dove era più facile trovare i cardi selvatici lungo il cammino. Il risultato è un pecorino a pasta morbida, colore chiaro, profumo delicato, ottima sciolevolezza in bocca e sapore delicato. Dopo alcuni mesi di stagionatura le caciottine vengono avvolte in foglie di felce e contenute con una retina, per mantenere la buccia morbida. Per questa sua particolarità il Cacio Fiore viene approvato e consigliato dalle maggiore associazioni vegetariane. Non avete già l’acquolina in bocca?
Buon Appetito!

Visualizzazioni totali
72
Visualizzazioni odierne
1
Segnalami quando Marcello Procaccini pubblica qualcosa di nuovo!
( Followers )
X

Segnalami quando Marcello Procaccini pubblica qualcosa di nuovo!

La tua email:
Articolo correlato:  Un buon bicchiere di Abruzzo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *