Tenuta di Fiorano

Le carni del Ristorante Mamma Mia a Roma e il Fiorano Rosso del Principe Alessandrojacopo Boncompagni Ludovisi

Rosanna Ferraro Cantine, Ristorazione, Secondi piatti, Vino Lascia un commentoA-   A=   A+

“…Il maiale e le carni di bestia lattanti, come vitella di latte, agnello capretto e simili debbono essere ben cotte per prosciugare la soverchia loro umidità. Il manzo e il castrato cuoceteli assai meno perchè essendo queste carni molto asciutte devono restare sugose…” Così descriveva l’uso delle carni in cucina il grande Pellegrino Artusi, mentre gettava le...

Continua